Trattamenti giusti per curare i capelli dopo la piscina

Se si è appassionati di piscina, ecco quali sono i trattamenti giusti per curare i capelli: gel, spray e mousse e poche mosse vincenti

Chi ama andare in piscina lo sa bene, dopo qualche vasca, nonostante si indossi la cuffia, una doccia di acqua dolce rimette a nuovo, ma non è sufficiente per garantire ai propri capelli una sferzata di luminosità. Al contrario se il cuoio capelluto non viene trattato adeguatamente si rischia di ritrovarsi con capelli opachi e sfibrati. Se invece si eseguono dei trattamenti mirati con maschere, shampii e balsami i capelli riacquistano la loro naturale vitalità senza ungerli con oli speciali prima di entrare in vasca, solo per proteggerli dall’aggressione del cloro.

Il cloro contenuto nell’acqua della piscina attacca non soltanto la pelle ma anche i capelli, per questo chi pratica piscina non può fare a meno di speciali prodotti cosmetici. Con il cloro i capelli perdono cheratina e i risultati si notano subito al tatto. La perdita di questa proteina si può compensare con l’utilizzo di uno shampoo delicato, abbinato ad una maschera ristrutturante per capelli. Ma quali sono i prodotti giusti da acquistare? Shampii e balsami che contengono olio di argan, olio di mandorle o olio di semi di lino sono i più validi. Questi oli contengono sotanze nutrienti, rendono i capelli luminosi e docili al pettine.

Se si continua ad andare in piscina e ci si ostina ad usare trattamenti mirati, si rischia di ritrovarsi in testa un cumulo di capelli ad effetto stoppa. I capelli sono molto importanti e bisogna curarli con lo stesso interesse che si curano le altre parti del corpo, altrimenti si è costretti a tagliare la chioma per renderla più presentabile. Prima di tutto bisogna scegliere uno shampoo delicato che non aggredisca il PH del cuoio capelluto e ne permetta un utilizzo quotidiano. Poi si prosegue con la scelta di un balsamo altrettanto nutriente ed emoliente. Il balsamo si può sostituire con una maschera ristrutturante.

La maschera ristrutturante è importante applicarla sui capelli almeno due volte a settimana. Una volta lavati i capelli con lo shampoo delicato, si mette sui capelli la crema ristrutturante e si lascia agire per 5-10 minuti, quindi si procede con il risciacquo. L’acqua non deve essere calda, ma tiepida ed abbaondante. Si pettinano i capelli, che già cominciano ad apparire lisci, morbidi e leggeri. Si asciugano bene e poi si passa alla piega con il phon. Visto che la voglia di ecologia dilaga anche nel mondo della cosmesi si consiglia di acquistare prodotti composti da ingredienti naturali e eco-consapevoli.

Immagini: Depositphotos

Trattamenti giusti per curare i capelli dopo la piscina