Come togliere lo smalto: idee e consigli

Dai solventi, sino a rimedi naturali: ecco tutti i metodi e i prodotti per togliere lo smalto, anche quello più resistente

Lo smalto è un alleato essenziale per tutte le donne che vogliono sfoggiare una manicure perfetta ed essere sempre al meglio. Peccato però che duri davvero poco e il più delle volte ci si ritrova a dover cambiare il prodotto ogni 3-5 giorni…e qui inizia il problema. Si, perché per molte togliere lo smalto – più che rimetterlo – è un vero e proprio incubo. Soprattutto se si ha poco tempo e poca voglia, spesso si fa fatica ad eliminarlo e si rischia di rovinare le unghie oppure di lasciare dei residui che, inevitabilmente, renderanno meno perfetta la successiva manicure.

La situazione poi si complica ancora di più se lo smalto usato presenta dei glitter oppure ha un colore scuro, in questo caso il prodotto è più resistente e toglierlo potrebbe rivelarsi un’impresa. Il rischio in questi casi è di perdere la pazienza, finendo per strofinare e sfregare le unghie con eccessiva energia, con il risultato che si danneggeranno.

Come rimuovere lo smalto: i solventi e i prodotti

I prodotti più conosciuti per rimuovere lo smalto dalle unghie sono i solventi. Sul mercato ne esistono tantissimo, con o senza la presenza di acetone. I primi sono particolarmente efficaci, ma hanno un odore molto pungente e spesso sono aggressivi, tanto che vengono sconsigliati in gravidanza. Questi prodotti vanno usati con cautela, perché potrebbero indebolire le unghie e arrossare la pelle. I solventi senza acetone risultano molto più delicati e si possono usare per togliere lo smalto sia sulle unghie artificiali che su quelle naturali.

In commercio esistono moltissimi strumenti per eliminare il prodotto in pochi minuti, soprattutto se si ha poco tempo a disposizione. Le più pigre possono puntare sui barattolini rivestiti di spugna in cui infilare le dita. Bastano pochi secondi di “immersione” per avere unghie pulite e prive di smalto come per magia.

Lo stesso risultato, solo con maggiore precisione, si può ottenere grazie alle penne. Consentono di togliere il prodotto solamente in alcuni punti e sono perfette quando si vuole “aggiustare” un piccolo errore nello smalto oppure eliminare dei residui che proprio non vogliono andare via.

Infine troviamo le salviette leva smalto, molto simili a quelle del trucco, solo imbevute di solvente. Sono pratiche da portare in viaggio e garantiscono un’ottima efficacia. L’unico inconveniente è che si seccano facilmente se la scatola non viene chiusa alla perfezione.

Come togliere lo smalto: i metodi alternativi

Lo smalto proprio non ne vuole proprio sapere di scomparire e voi non volete usare il solvente? Allora provate delle tecniche alternative. Uno dei metodi più utilizzati è lo smalto su smalto, perfetto soprattutto in caso di emergenza e quando non si ha a disposizione nulla per togliere il prodotto.

Per prima cosa applicate sullo smalto vecchio uno strato di quello nuovo. Poi, senza farlo asciugare troppo, rimuovetelo usando un fazzoletto. In questo modo lo smalto che si trova sotto si inumidirà e verrà via in un istante. Ovviamente si tratta di una soluzione di emergenza e non sempre il risultato è perfetto, ma potrebbero rimanere dei residui.

Un altro prodotto molto efficace per togliere lo smalto l’olio d’oliva. Versatene un po’ in un batuffolo, fate agire per qualche minuto, poi rimuovete il prodotto. Il risultato non solo sarà perfetto, ma avrete anche unghie morbide e idratate grazie all’azione dell’olio. Usatelo soprattutto se avete delle unghie molto delicate e avete paura di rovinarle o sottoporle ad uno stress eccessivo con il solvente.

Anche l’aceto bianco è un ottimo alleato per dire addio allo smalto. Miscelatelo in una ciotola con del succo di arancia o limone. Poi immergete le dita all’interno e rimanete così per circa 15 minuti. Infine asciugate le mani e con il cotone rimuovete il prodotto dalle unghie.

Come togliere lo smalto resistente e con i glitter

Uno smalto a lunga durata oppure con i glitter può rivelarsi molto difficile da eliminare. Cosa fare in questo caso? Esiste una tecnica che vi aiuterà a togliere anche il prodotto più resistente. Per prima cosa ricavate da un fazzoletto di carta dieci pezzettini, poi bagnateli con il solvente e arrotolateli intorno all’unghia. Infine avvolgete le dita con la carta di alluminio. Lasciate agire per qualche minuti e rimuovete il tutto: lo smalto sarà sparito come per magia!

Come togliere lo smalto: idee e consigli