Tinta capelli biondi: sfumature, idee e segreti

Dal bronde al platino: ecco come scegliere la tinta perfetta per chi ha voglia di diventare bionda!

I capelli biondi sono il desiderio segreto di ogni donna, simbolo di sensualità e femminilità. Non a caso questo colore è amatissimo dalle star che si divertono a giocare con il biondo fra sfumature, tagli e tinte super trendy. C’è chi ha la fortuna di nascere bionda, e cerca di esaltare questo colore naturale, oppure chi è bruna, ma si sente “bionda dentro” e sogna capelli dorati o miele.

Tinta capelli biondi: colori e sfumature

tinta bionda

Il biondo, proprio come il rosso, è un colore ricco di sfumature, per questo scegliere la tonalità giusta non è affatto semplice. Dalla versione più classica a quella ricca di sfaccettature, c’è solo l’imbarazzo della scelta per chi sogna di diventare una bionda doc.

Troviamo prima di tutto il biondo tradizionale, il più iconico e conosciuto, scelto da celebrità immortali del calibro di Marilyn Monroe. Si tratta del colore ideale per chi ha la pelle chiara, ma anche per chi ha occhi azzurri o nocciola. Il taglio perfetto con questo colore è un bel bob medio con beach wavy, per evidenziare le sfumature della nuance, fate attenzione a non avere i capelli troppo piatti perché il risultato in quel caso sarebbe assolutamente out.

Adatto a tutte le età e molto di moda, il biondo cenere sta bene davvero a tutte. Si tratta di un colore super chic ed elegante, con cui è possibile giocare, aumentando la schiaritura sulle punte. Questa tonalità è più facile da mantenere, perché non sbiadisce e conserva la sua brillantezza nel tempo. Se non volete essere schiave della ricrescita (ci riferiamo soprattutto alle more!) provate lo shatush.

Chi invece ha voglia di osare (e farsi notare) può puntare su un evergreen amatissimo dalle star: il biondo platino. Questo colore non passa inosservato ed è perfetto per le donne che hanno voglia di rischiare, ma soprattutto quelle che presentano un sottotono freddo. In caso di sottotono caldo della pelle infatti il rischio è che la tonalità risulti “gialla”. Ovviamente se optate per questa nuance ricordatevi che dovrete andare spesso dal parrucchiere per un ritocco del colore.

La forza di questa nuance sta nel fatto che il biondo platino è l’ideale per coprire i capelli bianchi. Sceglietelo per nasconderli e abbinatelo ad un taglio corto per avere dieci anni in meno. Volete apparire più naturali? Allora il biondo scuro è quello che fa per voi. Si ottiene facilmente, dura a lungo ed è perfetto per tutte le donne. Proprio come il biondo miele, caldo e avvolgente, l’ideale da sfoggiare d’estate perché in grado di catturare i riflessi di luce.

Sfaccettato e goloso, il biondo caramello è ricco di sfumature che vanno dall’oro al bronzo. Ha il potere di addolcire i lineamenti del viso e di illuminarlo. Infine troviamo due colori molto particolari che hanno spopolato fra le celebrity: il bronde e il biondo strawberry.

Il primo è un mix fra il castano e il biondo che riesce a mettere d’accordo davvero tutte. Può sceglierlo una castana che vuole diventare bionda, ma anche una bionda che vuole rivoluzionare il proprio look. Lo strawberry invece è un colore delizioso (proprio come il suo nome) nato dalla combinazione fra il rosso e il biondo, in grado di catturare la luce come nessun’altra nuance.

Tinta capelli biondi: come scegliere il colore giusto

Capelli biondi

Una volta scoperte tutte le sfumature di biondo la domanda sorge spontanea: quale scegliere? Per prima cosa è importante capire qual è il sottotono della vostra pelle. Se è freddo, con tonalità blu e viola, dovete puntare su colori come il biondo platino e lo strawberry, se invece è caldo (prevale il verde), scegliete nuance avvolgenti e luminose, come il bronde.

Un altro aspetto da non sottovalutare è il colore degli occhi, che non dovranno essere troppo in contrasto con la chioma. I colori ricchi di sfumature e soft sono perfetti per le donne con gli occhi chiari, mentre i biondi ricchi, molto carichi e che si fanno notare sono l’ideale per gli occhi neri e nocciola.

Quando si scegliere il biondo è importante pensare anche al futuro. Il motivo? Si tratta di una nuance che ha bisogno di particolari cure, perciò quando lo sfoggerete dovrete seguire alcune regole. Per prima cosa cercate di capire quanto tempo avete a disposizione da dedicare alla vostra chioma. Se siete spesso la parrucchiere potete puntare su un biondo platino, che ha bisogno di continui ritocchi, se invece siete sempre di corsa virate verso una colorazione ombré, molto meno impegnativa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tinta capelli biondi: sfumature, idee e segreti