Tatuaggi: gli accorgimenti per farli in sicurezza

In molti amano decorare il loro corpo con disegni o messaggi, farlo in sicurezza è fondamentale

Più che una moda, i tatuaggi sono ormai entrati nel linguaggio corrente della nostra società. Sono un modo per esprimere quello che sentiamo, per celebrare un evento importante, ma anche un semplice fattore estetico che ci rende unici. Ne sanno qualcosa le tante celeb che hanno fatto dei tattoo il loro marchio distintivo, due fra le tante Angelina Jolie, che ha sulla pelle praticamente la storia della sua vita, e il novello sposo Fedez. Ma se un tempo il tatuaggio era un segno di trasgressione e veniva spesso realizzato nei peggiori tuguri, oggi siamo più consapevoli dei rischi che può comportare una scelta affrettata del tattoo shop e sappiamo che è fondamentale rivolgerci a professionisti, in luoghi di comprovata sicurezza.

Tatuaggi: i rischi

Ovviamente quando ci facciamo un tatuaggio siamo consapevoli che sarà piuttosto doloroso, ma dobbiamo sapere anche che inserendo pigmenti colorati nel derma, cioè nei primi strati della pelle, è possibile che questi causino una reazione allergica che si manifesta con arrossamento e prurito. In questi casi la responsabilità non è del tatuatore e il problema è risolvibile rivolgendosi a uno specialista che indicherà prodotti specifici. Essendo a tutti gli effetti una ferita, il tatuaggio può essere una “porta d’entrata” per batteri, funghi e virus e può manifestare i sintomi di un’infezione locale come rossore, gonfiore e pus che rendono necessario l’intervento del medico. Più rare sono le conseguenze gravi, cioè infezioni del sangue come epatite B e C, tetano e HIV, oggi fortunatamente non comuni grazie alla specializzazione dei tatto shop, che sono sempre più seri e professionali e utilizzano aghi e inchiostri monouso.

Tatuaggi: come scegliere un professionista

Il primo consiglio è quello di non avere fretta: prenditi il tuo tempo per visitare gli studi di vari professionisti e trovare quello che ti ispira più fiducia. Se hai degli amici che sfoggiano tatuaggi che ti piacciono fatti consigliare, ma poi scegli dopo un’attenta valutazione. Fissa un appuntamento e fai una chiacchierata con il tatuatore. Se ha molta esperienza alle spalle avrà sicuramente un corposo book con le sue opere che ti illustrerà con attenzione. Guardati in giro nel tattoo shop, in questo caso l’apparenza conta! Se è uno studio pulito e ordinato e ti senti a tuo agio prendilo in considerazione, altrimenti è meglio cercare altrove.

Tatuaggi: quando farli

Anche la tempistica è importante. Dopo essere stata tatuata la pelle ha bisogno di attenzioni per qualche settimana. Dovrai seguire in modo scrupoloso le indicazioni del tatuatore e tenerla coperta e pulita, lontana dal sole ma anche dal contatto prolungato con l’acqua. Meglio dunque realizzare il tatuaggio in autunno o inverno, quando è possibile tenere il tatuaggio al sicuro. Anche in estate, però, devi prendere delle precauzioni per evitare che i raggi del sole possano rovinare i colori.

Tatuaggi: gli accorgimenti per farli in sicurezza