Tagli capelli corti primavera estate 2022: i look a cui ispirarsi

I tagli capelli corti primavera estate 2022 mettono d’accordo tutti: tagli geometrici, morbidi, asimmetrici e anche per capelli ricci

Foto di Camilla Cantini

Camilla Cantini

Makeup artist, beauty editor, content creator

Makeup Artist, Beauty Editor e Content Creator, Camilla ha una visione del mondo beauty a 360°: da insider e da appassionata, da addetta ai lavori e da consumatrice.

Tra le tendenze tagli capelli corti primavera estate 2022 ci sono grandi riconferme, qualche ritorno ma soprattutto un mix di stili e tagli. I tagli capelli corti primavera estate 2022 mettono proprio d’accordo tutti, chi ama il corto, chi preferisce una via di mezzo, chi adora i tagli geometrici e chi invece preferisce qualcosa di più morbido e meno definito. Ma soprattutto sono tagli capelli corti adatti a tutti, sia chi li ha naturalmente lisci sia chi li ha ricci, consentono di giocare con lo styling o di avere una manutenzione quotidiana a casa bassissima.

Frangette e ciuffi sono protagonisti, scalature non troppo accentuate ma morbide, grafismi, simmetria e anche volume. Tra pixie cut, bowl cut, bixie, mini carré e bi bob, scopri tutti i migliori tagli capelli corti primavera estate 2022 davvero di tendenza.

L’itramontabile pixie cut che non passa mai di moda

Il pixie cut è un taglio capelli corti davvero intramontabile che, chi decide di tagliare i capelli corti, prima o poi prova. Ciò che lo rende particolare è la differenza dei volumi e la scalatura, infatti la parte superiore è piena e con più volume e spesso accompagnata da un bel ciuffo pieno sul davanti, anche se in alcune versioni invece il pixie cut ha una piccola e corta frangetta sfilacciata. La parte della nuca e i laterali, invece, sono praticamente rasati ma in maniera non netta, con una sfumatura che procede gradualmente fino a raggiugnere i capelli che vengono lasciati più lunghi. 

Il pixie cut classico, grazie al ciuffo pieno sul davanti che nasconde totalmente la fronte e sembra quasi una frangia, consente di giocare con lo styling grazie a creme e paste modellanti, permettendo di dare anche una piega più movimentata e mossa al taglio, soprattutto al ciuffo. Niente paura per chi ha i capelli ricci, perché proprio lasciando le rasature ma lasciando il ciuffo più lungo, sarà possibile mantenere il taglio senza troppo stress e, anzi, è finita l’era in cui i pixie cut erano solamente perfettamente lisci. Una versione più moderna del pixie, invece, lo accorcia notevolmente, soprattutto sulla parte frontale, lasciando spazio a piccoli ciuffetti sul davanti da spettinare con una cera o una pasta modellante.          

                                                                                                                                                                                                                             

Il bowl cut continua ad essere un taglio capelli corti davvero di tendenza

Grande riconferma anche per il bowl cut che tra i tagli capelli corti primavera estate 2022 è davvero protagonista. Sfacciato, sbarazzino, grintoso, è il taglio ideale per chi cerca un taglio di capelli corti che non passa certo inosservato e che dimostra gran carattere e una certa sicurezza di sé e del proprio aspetto. 

Si chiama così perché, appunto, sembra quasi una scodella, perché la parte superiore ha dei perimetri curvi ma regolari ed omogenei e sembra che i capelli si appoggino sulla testa in maniera ordinata. Ciò che rimane fuori da questo taglio geometrico, quindi la nuca e i laterali, sono invece rasati, per far risaltare ancora di più questo contrasto.

Di moda negli anni ’60 prima, negli anni ’90 poi, da qualche anno ha fatto nuovamente capolino sulle passerelle e sui social ma è proprio nel 2022 che sembra affermarsi sempre più. È l’ideale sui capelli lisci perché la geometria risalta naturalmente senza troppo impegno e non c’è quindi bisogno di manutenzione, mantenendo sempre i suoi volumi. Anche chi ha capelli più grossi o mossi però può giocare con il bowl cut, tenendo le punte girate verso l’esterno o portandolo più disordinato. Per un tocco ancora più moderno e particolare, invece, da provare il bowl cut asimmetrico, cioè leggermente più lungo da una parte, mantenendo però una curvatura graduale e l’aspetto tondeggiante del classico bowl cut.

Tra i tagli capelli corti primavera estate 2022 spunta il bixie

Un’alternativa al pixie cut e al bowl cut, oppure da scegliere quando i capelli iniziano leggermente ad allungare, è il bixie, ovvero una via di mezzo tra un bowl cut o un caschetto e, appunto, un pixie. Un richiamo sicuramente agli Anni Novanta anche in questo caso, è sicuramente meno grafico di un bowl cut classico ma mantiene questo concetto di rotondità per tutto il perimetro della testa, aggiungendo però un ciuffo sulla parte frontale, più tipico del pixie. Del caschetto ricorda, al massimo, la lunghezza, perché scende più in basso andando a sfiorare le guance e gli zigomi. È uno dei tagli capelli corti primavera estate 2022 decisamente più in voga.

È un taglio versatile perché adatto veramente a tutti i tipi di capelli e con ogni styling. Sui capelli ricci o mossi crea volume e consente ai ricci di avvitarsi perfettamente, liscio invece ha un aspetto più geometrico ma morbido, è un taglio che sta bene sia composto che spettinato.

Se ami i capelli non troppo corti, prova il mini carré

Altro trend tagli capelli corti primavera estate 2022 da tenere d’occhio è il mini carré, ovvero un carré o un caschetto corto che incornicia maggiormente il viso rispetto a un pixie cut o un bowl cut. Si perde quindi la parte dei perimetri tondeggianti, anche se possiamo trovare comunque una certa geometria anche in questo taglio. Ciò che non può però mancare sono frangette e ciuffetti, niente di troppo simmetrico o troppo pieno e pesante però.

Dato che il mini carré mantiene comunque una certa geometria e lunghezza, è più facile mantenere questo effetto con capelli lisci o comunque fini, più difficile da gestire invece per i capelli mossi o molto voluminosi, perché tenderebbero a gonfiare molto senza uno styling adeguato, ad esempio con un ferro per capelli per dare un leggero movimento controllato.

Basta poco per un taglio capelli corti primavera estate 2022 sofisticato come il bi bob

Ultimo, ma non meno importante, il bi bob, ovvero un caschetto 2.0 che somiglia ad un mini carré ma più lungo e che prende ispirazione dai tagli di capelli più classici e associati alla Francia, ovvero il taglio alla Amélie Poulain e quelle chiome più o meno lunghe che incorniciano il viso con un gioco di ciuffetti laterali e frangette leggere o a tendina, molto sbarazzine. Rispetto a un caschetto classico è un po’ più corto sul davanti e più voluminoso e lungo sulla nuca e questo lo rende davvero particolare e meno scontato.

Sta bene un po’ con tutte le tipologie di capelli perché è sì un taglio corto, ma non così troppo, quindi anche chi ha tanti capelli, gonfi e crespi troverà il modo di acconciarli. Da portare sia liscio, che mosso naturale, che liscio risulta quindi adatto a chi non ha voglia di mettere i capelli in piega, anche se si possono realizzare delle onde morbide con il ferro.