Che cos’è e come si usa lo shampoo naturale

Lo shampoo naturale ha molti vantaggi, non solo per la bellezza dei capelli ma anche per l'ambiente e il portafoglio

Senza dubbio ne avrai sentito parlare anche tu. Negli ultimi tempi lo shampoo naturale è diventato un metodo di gran moda per la cura dei capelli. Non solo si tratta di una scelta più sana rispetto a quella più tradizionale, ma anche ecologica e cruelty-free. Chi ha cura del proprio nel rispetto degli animali e della buona salute del pianeta può scegliere tra shampoo naturale per capelli di produzione biologica oppure dedicarsi al fai da te.

Insomma, c’è ampia possibilità di scelta, senza dimenticare il risparmio. Vediamo allora che cosa si intende per shampoo naturale e quando utilizzarlo.

Che cos’è lo shampoo naturale

Lo shampoo naturale per capelli è un detergente prodotto attraverso l’utilizzo esclusivo di ingredienti naturali come oli vegetali arricchiti da oli essenziali, che ne danno una particolare profumazione, senza l’aggiunta di prodotti chimici. Gli oli vegetali sono una risorsa utilizzata in molti aspetti della cura del corpo, con ottimi risultati.

Anche se spesso non ci facciamo caso, gli shampoo tradizionali costituiti da prodotti chimici, sebbene verificati e controllati, in alcuni casi possono provocare irritazioni e indebolire la struttura del capello. Gli shampoo naturali, invece, sono molto simili ai rimedi tradizionali delle nostre nonne e presentano vantaggi piuttosto interessanti.

I vantaggi dello shampoo naturale

I vantaggi dell’utilizzo dello shampoo naturale sono molti sia sotto l’aspetto del benessere personale sia dal punto di vista ambientale, senza tralasciare il punto di vista economico.

  • Pulizia profonda del capello: se per caso ti fosse venuto il dubbio che questo tipo di shampoo non sia altrettanto efficace rispetto a quelli tradizionali, sappi che invece garantisce una pulizia molto accurata. Anzi, poiché l’uso frequente di shampoo tradizionali può rendere il capello più grasso, con questo tipo di detergente sarà necessario un numero inferiore di lavaggi. Esiste poi un tipo di shampoo naturale per capelli grassi prodotto con l’aggiunta di argilla vulcanica che ha un particolare effetto sgrassante.
  • Miglioramento della struttura del capello: poiché gli ingredienti naturali sono molto meno aggressivi di quelli chimici, i capelli assumono un aspetto più lucente e il capello diventa più resistente che in passato. Anche la caduta tende a diminuire, restituendo chiome folte e dall’aspetto sanissimo.
  • Lucentezza e morbidezza: un capello più sano è un capello più bello. Anche l’estetica trae giovamento da questo tipo di prodotti. Se hai problemi di forfora, lo shampoo naturale antiforfora viene preparato attraverso l’uso di ingredienti come l’olio di ricino e di cumino che hanno la proprietà di diminuire la produzione di sebo.
  • Rispetto dell’ambiente: poiché questo tipo di prodotto non contiene ingredienti chimici, non ha gli effetti dannosi verso l’ambiente che possono avere gli shampoo tradizionali. Se si sceglie lo shampoo solido, si ha un notevole risparmio di acqua fin dalla produzione. Inoltre poiché vengono commercializzati sotto forma di blocchi simili a saponette, non necessitano di confezioni in plastica dal devastante impatto ambientale. Sono anche cruelty free perché non vengono testati su animali e nella maggior parte dei casi sono prodotti adatti anche a vegani in quanto non usano sostanze di origine animale.
  • Risparmio: sia che tu decida di acquistarli, sia che tu voglia farli in casa, il prezzo è decisamente inferiore a quello di uno shampoo tradizionale. Gli shampoo solidi, venduti in panetti, sono molto più duraturi di un flacone di shampoo e possono essere utilizzati fino a 80 lavaggi a seconda della lunghezza del capello.
  • Facilità di trasporto: se vai in viaggio sono l’ideale da mettere in valigia, in quanto occupano molto meno spazio di un flacone tradizionale. Ma anche per andare in palestra o in piscina possono essere infilati in un semplice portasaponetta.

Come usare lo shampoo solido naturale

Se non ci sei ancora abituata, lo shampoo solido naturale potrebbe avere una consistenza strana. Poiché contiene oli essenziali e oli naturali, ha una consistenza più oleosa del classico shampoo. Puoi sfregarlo sulle mani e, una volta ottenuta la schiuma, passarlo sui capelli, oppure distribuirlo direttamente sulla chioma.

Una buona idea può essere quella di risciacquare una volta in più utilizzando limone o aceto di mele. Questi prodotti eliminano la sensazione di unto che potrebbe rimanere e donano ulteriore lucentezza al capello. Se hai i capelli ricci, lo shampoo naturale potrebbe farli tendere al crespo. In questo caso, meglio usare uno shampoo naturale per capelli ricci a base di olio di avocado.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Che cos’è e come si usa lo shampoo naturale