Scrub capelli: a cosa serve e ricette fai da te per un effetto spa e detox!

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

Spesso ci laviamo i capelli ma abbiamo sempre la sensazione che rimangano pesanti, opachi e spenti. Nonostante i lavaggi frequenti con shampoo e prodotti di ogni tipo mancano di lucidità ed a volte addirittura ci ritroviamo con della inaspettata forfora. In realtà altro non sono che cellule morte del cuoio capelluto, residui di prodotti di styling, sebo e polveri sottili da inquinamento atmosferico. I follicoli risultano così occlusi ed a lungo andare ecco che si formano delle pellicine bianche che sembrano forfora. Per non parlare poi dei danni ai capelli, che crescono più lentamente e più fini. Infatti ogni unità follicolare contiene circa da 1 a 3 capelli e, se occluse, non riusciranno a far crescere tutti i capelli, riducendone quindi il numero.

Immaginate di non fare mai lo scrub al viso e di accumulare sporcizia in profondità, cellule morte e trucco… questo è esattamente ciò che avviene anche al cuoio capelluto! Sarebbe quindi buona norma utilizzare uno scrub per i capelli, anche una volta a settimana, in modo da detossinarlo eliminando impurità e cellule morte. È un ottimo metodo per purificare il cuoio capelluto di chi ha capelli grassi o con forfora, ma anche i capelli secchi possono giovarne, basta utilizzare i giusti ingredienti e prodotti. Esfoliando il cuoio capelluto, infatti, ribilanciate il PH della cute, la pulite ed allo stesso tempo, grazie al massaggio effettuato, riattivate la circolazione sanguigna e l’ossigenazione. Questo quindi gioverà non solo al vostro cuoio capelluto, ma anche ai vostri capelli, che saranno più sani, luminosi e cresceranno maggiormente e più velocemente. E non solo, a seconda del tipo di prodotto utilizzato, potrete ottenere benefici anche dagli altri ingredienti presenti all’interno come oli, vitamine ed attivi benefici per cute e capelli.

Fonte: Sephora & Davines

Il preferito del web è senza dubbio quello di Christophe Robin, il Cleansing Purifying Scrub con sale marino, è uno scrub lavante quindi è adatto anche per allungare i periodi tra uno shampoo e l’altro. Rivitalizza lo scalpo ed elimina l’accumulo di prodotti e cellule morte. Un nostro preferito è anche il Solu Sea Salt Scrub Cleanser di Davines, anch’esso da usare al posto dello shampoo. È arricchito con Sale Marino da presidio Slow Food di Trapani per rinfrescare la cute, rimuovere le impurità, i residui e le particelle inquinanti, per un effetto detox immediato. Per un effetto più strong applicate lo scrub prescelto sui capelli umidi e massaggiatelo, poi procedete al lavaggio mentre, se volete essere più soft, vi basterà utilizzarlo a capelli completamente bagnati, come un normale shampoo.

Se invece siete amanti del fai da te, è facilissimo realizzare il vostro scub a casa, creando il vostro mix in base al vostro tipo di capelli.

La ricetta base per lo scrub capelli, adatto anche per quelli grassi

Vi basterà prendere il vostro balsamo abituale, in base alle specifiche dei vostri capelli (quindi leggero, in caso di capelli grassi o fini e più ricco per cute e capelli secchi) ed aggiungere 2 cucchiai di zucchero, per un’esfoliazione più delicata o di sale per purificare maggiormente. Unite il balsamo e l’agente esfoliante ed applicate il composto su capelli, meglio se umidi, altrimenti se troppo bagnati lo zuccherò tenderà a sciogliersi e non avrete il tempo di effettuare il massaggio. Massaggiate per almeno 5 minuti, sciacquate e procedete con la vostra routine di pulizia.
In caso di cuoio capelluto particolarmente secco e disidratato potete anche aggiungere qualche goccia d’olio, ad esempio di canapa, Jojoba, cocco, ricino o semi di lino oppure del gel d’aloe o miele per potenziare l’effetto nutriente.

La ricetta completamente naturale, senza balsamo o maschera

Potete realizare il vostro scrub anche a bassissimo costo, senza bisogno di sprecare il vostro balsamo preferito. Vi basterà unire 4 cucchiai di sale grosso, 1 cucchiaio di aceto di mele per ribilanciare il PH, 1 cucchiaio di olio a vostra scelta, 1 cucchiaio di miele e potete aggiungere qualche goccia di oli essenziali, dalle proprietà benefiche. Ad esempio menta, salvia, lemongrass o tea tree per rinfrescare e purificare, oppure lavanda per lenire e profumare il vostro scrub. Potete anche sostituire l’aceto di mele con del succo di limone, dall’effetto disinfettante ed esfoliante naturale. Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola ed applicate il composto sui capelli inumiditi, massaggiate per 5-10 minuti, sciacquate abbondantemente con acqua e procedete al vostro solito shampoo.

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger Sono Camilla, makeup-artist freelance con la passione per la moda e l’arte. Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo beauty come autodidatta per poi specializzarmi, lavorando per shooting, sfilate e magazines di settore. Amo creare look sempre diversi, ricercare nuovi trend e confrontarmi giornalmente con chi mi segue con affetto!

Scrub capelli: a cosa serve e ricette fai da te per un effetto spa e&n...