Scopri la spazzola per capelli che fa per te: ecco qualche consiglio

Non sempre ci si pettina con una spazzola per capelli giusta: vediamo, a seconda del tipo di capello, la tipologia di spazzola migliore per non rovinare la chioma

Spasso, quando si acquista una spazzola per capelli, non si pensa se è adatta alla propria chioma: molte donne acquistano un pettine o una spazzola attirate più dal packaging o da mirabolanti effetti di cui si è letto da qualche parte, piuttosto che dalla vera funzionalità. Ciò purtroppo è una delle cause principali di capelli rovinati, sfibrati, o che si staccano facilmente.
Proviamo a vedere velocemente le varie tipologie di spazzole e pettini che ogni negozio sicuramente offre, rapportate al tipo di capelli da pettinare.

Iniziamo dai capelli fini: essendo spesso annodati, fragili e con una grande tendenza a diventare opachi, la spazzola migliore è quella classica, di forma ovale e abbastanza piatta. Questa spazzola per capelli lucida la chioma e allo stesso tempo districa i nodi senza spezzare le lunghezze o creare doppie punte.
Un’altra caratteristica non proprio positiva dei capelli fini è che si appiattiscono fin troppo facilmente; per questo motivo è bene dare loro un po’ di volume in più. Il pettine adatto a questo scopo è il pettine a coda, con i denti fitti: è perfetto per cotonare le radici e realizzare una capigliatura in stile anni Ottanta, anche con le extension.

In caso di fusti spessi, la spazzola per capelli ottimale è quella a remo: questa spazzola è caratterizzata da una testa rettangolare piatta e molto larga. E’ perfetta per capelli mossi (ma anche lisci o ricci, l’importante è che abbiano una struttura grossa), in quanto liscia la chioma e la rende più morbida.
Ogni riccio è un capriccio: per i capelli ricci, selvaggi ed indomabili, l’alternativa alle dita è data dal pettine a denti larghi, ottimo anche per ricci fitti a spirale in stile afro e per lo styling. Se possibile, meglio preferirlo in legno piuttosto che in plastica.

Spesso si dice di non pettinare i capelli sotto la doccia o da bagnati: beh, basta usare una spazzola con setole morbide in plastica, perfetta per distribuire su tutta la lunghezza shampoo, balsamo o creme.
Infine, per una messa in piega da vera diva, bisogna utilizzare una spazzola per capelli rotonda (chiamata anche a rullo), di ceramica o metallo: è la soluzione ideale per asciugare i capelli dritti, ai quali si vuole dare un effetto piastrato, ma anche per regalare onde peccaminose a quelli mossi.

Immagini: Depositphotos

Scopri la spazzola per capelli che fa per te: ecco qualche consig...