Kate Moss inizia a mostrare le prime rughe

Icona per eccellenza di un’industria della moda efficace ed efficente (a leggere i conti diffusi dalle aziende con cui ha stipulato contratti), Kate Moss ha superato la dimensione del modello teen per approdare dopo sesso, rock e cocaina a una immagine di sé più sobria. Ormai, alle soglie dei 40 e con una bambina di 10 anni, l’ex top inglese continua a incassare contratti su contratti pur non alterando quei primi segni su un viso che l’ha resa eterna. Anche dopo quelle foto, francamente desolanti, che la ritraevano mentre assumeva coca e la rottura di alcuni contratti che avevano fatto balenare in alcuni l’ipotesi di una deadline anticipata sulla sua carriera. Nulla di più infondato..

La sua agente, Sarah Doukas, ammise tempo addietro ai media inglesi che i proventi intascati da The Face si erano addirittura raddoppiati ‘dimenticate’ quelle immagini, dando ragione di fatto a quanti lo avevano previsto imputando una certa ipocrisia al sistema. Ipocrisia che sarebbe scaturita dalla sua condanna legata all’uso, allora, di sostanze stupefacenti ma al suo rientro dalla porta principale appena superato il clamore sulla vicenda anche grazie all’onda mediatica che ne scaturì.

Ora per Kate anche quel capitolo è chiuso (l’ha sempre ritenuto un fatto privato): è una quasi quarantenne che non nasconde le sue rughe né soffre del timore di mostrarsi così com’è, ricorrendo all’aiuto di punturine.

Come lei, altre (quasi) coetanee si mostrano senza particolari pudori al di là delle paparazzate d’occasione . Prendiamo la splendida Charlize Theron: dopo essersi imbruttita volontariamente per interpretare il ruolo della seriale killer che le è valso l’Oscar in Monster, ora si presenta splendida ma con in bella vista anche i segni d’espressione come una 38enne qualunque.

Anche la deliziosa Cameron Diaz che i 40 li ha passati da pochissimo, ormai sorride libera da complessi su rughe, inquadrature e luci per esibire la sua indubbia avvenenza al naturale in contrapposizione alla categorie a cui appartegono colleghe che frequentano fin troppo (forse) chirugo e medico estetico. Punturine, lifting altri ritrovati sono talemnet comuni tra le americane che la stampa denunciò non molto tempo addietro la tendenza, deprecabile dei botox party anche tra i giovanissimi (si parla di entrambi i sessi) con un elevatissimo rischio per la salute.

Dicevamo, di star di casa nostra e non che le rughe se le tengono e molto volentieri. Monica Bellucci, sintesi della bellezza mediterranea, o la più giovane Elisabetta Canalis si sono sempre dichiarate più inclini a curare alimentazione e a fare sport per mantenersi in forma anche sul fronte dell’aspetto fisico.

Stop a rimedi chimici anche altre colleghe d’Oltreoceano vedi Cate Blanchett, Uma Thurman, Sharon Stone e Jennifer Aniston per citare solo alcuni esempi di donne che al bisturi preferiscono il tempo. E la naturalezza.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kate Moss inizia a mostrare le prime rughe