Trucchi e consigli per avere capelli splendidi anche sotto il sole

Le lunghe giornate al sole e i bagni frequenti in mare espongono i capelli a caldo, sabbia, salsedine: tutti elementi che possono rovinarli e renderli spenti, fragili e opachi. I capelli, infatti, al contrario della pelle,  non dispongono di difese proprie e per questo motivo, devono essere trattati con maggiore attenzione e cura. Durante l’esposizione al sole, gli aminoacidi che costituiscono la cheratina, proteina essenziale nel determinare l’elasticità, la flessibilità e la resistenza dei capelli, vengono danneggiati causando danni visibili al capello, che può diventare opaco, secco, fragile, sfibrato e scolorito.

Ecco come prendersene cura per non dover poi ricorrere, una volta tornati in città, a tagli drastici o noiosi trattamenti:

– la lunga esposizione al sole invecchia i capelli esattamente come la pelle, rendendoli opachi e sfibrati. Potrebbero anche cadere in maggior numero nei mesi successivi. Utilizzate sempre quindi un copricapo: cappello, bandana, pareo, tutto è utile, purché protegga. E in spiaggia, con gli occhiali da sole, è anche molto trendy! Evitate fermagli, fermacapelli e affini di metallo: con il sole potrebbero surriscaldarsi e danneggiare i capelli. Infine, cercate, se possibile, di evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde (indicativamente dalle 11 alle 15)

– Utilizzate sempre uno spray protettivo e rinnovate l’applicazione dopo il bagno, dopo aver fatto una doccia per eliminare il sale che danneggia i capelli. In alternativa, potete utilizzare olii vari ( olio di Coriandolo e olio di Albicocca, al bergamotto, di cocco, di macassar, anche d’oliva), da applicare al mattino prima di andare in spiaggia: sono molto efficaci, nutrono e proteggono il capello e si eliminano con un semplice shampoo

– Se avete i capelli lunghi, cercate di non legarli troppo stretti e di non usare l’elastico che li strappa quando lo si toglie. Usate fascette morbide e, soprattutto, non legateli sempre nello stesso punto, che tenderà a rovinarsi di più rispetto agli altri. Cercate di tenerli sciolti il più possibile e, in ogni caso, cercate di variare i modi di raccoglierli, magari con una bella treccia morbida

– I capelli esposti sole si schiariscono, ancor più se tinti: più vulnerabili all’azione dei raggi solari tendono a rovinarsi maggiormente. Scegliete quindi una tonalità più scura, per evitare l’antiestetico effetto paglia. Il succo di limone ravviva il colore e dona al capello una tonalità più brillante

– Dopo una giornata in spiaggia lavate regolarmente i capelli per eliminare ogni traccia di sabbia, salsedine, sudore e per evitare che si secchino troppo, usando uno shampoo delicato, un buon balsamo (che contengano jojoba e karité ad esempio) o magari un impacco nutriente per idratare e rinforzare i capelli

– Prima di farvi il bagno in piscina, bagnatevi i capelli con un po’ d’acqua in cui non sia stato aggiunto del cloro: i capelli già bagnati con acqua dolce assorbono infatti una quantità minore di cloro

Non spazzolate i capelli in maniera molto energica e utilizzate preferibilmente pettini con denti larghi e arrotondati

Evitate l’uso di piastre, ferri per arricciare e simili che rovinano ulteriormente il capello rendendolo ancora più sfibrato e opaco. Almeno d’estate, è così bello un look naturale!

Non andate dal parrucchiere subito dopo le vacanze al mare per sistemare il colore sbiadito e opaco ma lasciate passare qualche giorno prima di fare la tinta: i capelli si saranno ripresi dallo stress delle lunghe giornate al mare, sottoposti a ogni genere di aggresione

– Dopo la vacanza date una spuntatina ai capelli, giusto il necessario per eliminare le doppie punte, che sono le zone di più facile rottura del capello

Sfoglia la gallery per scoprire i prodotti per capelli più innovativi

 

Trucchi e consigli per avere capelli splendidi anche sotto il sol...