Rifatte e pentite

Le donne si sa, sono critiche nei confronti di loro stesse e spesso aspirano a una "perfezione" inesistente. L’insicurezza e in alcuni casi la voglia di compiacere il compagno, le spingono a interventi estetici dai risultati discutibili. Questo succede anche alle celebrities. Alba Parietti, ad esempio, ha rivelato di aver ceduto al seno finto per compiacere il suo fidanzato dell’epoca. La bombastica ex concorrente del Grande Fratello Cristina Dal Basso ha raccontato: «Nel contesto in cui vivevo associavo l’idea di femminilità e l’idea di donna con il seno prosperoso, poi logicamente con la maturità, crescendo, capisci che non è quello, arriva un giorno che ti guardi allo specchio e dici ‘Sono diventata donna’. Mi sono pentita, vedo il mio seno come un qualcosa in più. E allora ho pensato di ridurmelo».

L’attrice francese Emmanuelle Béart rimpiange la sua bocca naturale: oggi sembra Paperino. Anche la modella croata Nina Moric non è conteta del modo in cui il botox ha modificato i suoi lineamenti: «Sembravo un vecchio trans», ha detto di se stessa. Motivo per cui si è disintissicata dalle punturina. Per la Rettore «Le donne rifatte sembrano più vecchie», motivo per cui non è per nulla felice del filler permanente fatto alle labbra.

Seno, bocca, ma anche naso. Iva Zanicchi è diventata famosa come "L’aquila di Ligonchio", a causa del naso aquilino. Non ha saputo resistere alla tentazione di rifarlo, all’età di quarant’anni. Salvo poi pentirsene amaramente: «Andava meglio quello che avevo, mi dava personalità». Si sa, a volte i difetti possono diventare un punto di forza e cancellarli può rivelarsi un vero peccato.

Sfoglia la gallery per scoprire quali sono le altre pentite dei ritocchini. 

Rifatte e pentite