Prima della spiaggia: il massaggio con il guanto di crine

Con l'arrivo della bella stagione, e il conseguente cambio d'armadio, è arrivato il momento di indossare gonne, shorts e vestitini. Prepara al meglio la tua pelle con il guanto di crine

Primavera significa via libera a shorts, gonne e vestitini, se poi stai pianificando una vacanza al mare è arrivato il momento di preparare le tue gambe al meglio. Dopo il dry brushing è arrivato un altro modo per coccolare la tua pelle senza troppo impegno. La parola d’ordine è gentilezza: il guanto di crine, che trovi facilmente nei supermercati o in erboristeria, è un guanto esfoliante, leggermente ruvido ma non aggressivo che ti aiuta a esfoliare la pelle a secco.

I benefici sono davvero tanti, oltre a trattare la tua pelle eliminando le cellule morte, il guanto di crine è ottimo anche come prevenzione per la pressione bassa, previene e migliora l’aspetto della cellulite e rinforza il sistema immunitario. Tutto questo grazie al massaggio da eseguire per ottimizzare l’effetto del guanto: parti dalla parte interna dei polpacci, procedendo verso quella esterna e poi su, fino alla coscia, terminando con esterno coscia e polpacci.

Inoltre, grazie all’effetto del peeling a secco del massaggio, se usato con costanza, il guanto di crine previene il rischio di peli incarniti. Infatti liberando lo strato più superficiale dalle cellule morte, i peli incarniti, essendo esposti, tenderanno a non crescere più.

Guanto di crine: quando usarlo?

La frequenza del peeling dipende dalla stagione e dalle condizioni della tua pelle. In inverno, quando la pelle è nel suo periodo di maggiore secchezza, è consigliabile usarlo di mattina più o meno ogni cinque giorni. Durante il resto dell’anno, quando la pelle è meno secca, può bastare usarlo una volta a settimana.

Se hai un appuntamento con l’estetista per una ceretta, o se stai pianificando di fartela da sola, usa il guanto il giorno prima. Effettuando il peeling la depilazione risulterà meno dolorosa e il rischio di follicolite sarà minore.

L’uso del guanto di crine non è indicato in presenza di vene varicose, sensibilità di istamina, ipertiroidismo e ferite aperte.

Prima della spiaggia: il massaggio con il guanto di crine