Prendersi cura del proprio corpo

Detergenti, idratatanti, esfolianti, tonici: come usarli e come sceglierli? Ecco tutto quello che dovete sapere per curare il corpo in maniera semplice quanto efficace:

  • usate un unico prodotto per rimuovere sia il trucco che lo sporco accumulato durante la giornata. Può anche essere qualcosa di banale come un latte detergente, un sapone per il viso o un prodotto in crema;
  • non usate mai sul viso un bagnoschiuma o un sapone molto profumato. Se sentite la pelle tirare, significa che il sapone che state usando è troppo aggressivo per la vostra pelle;
  • più la vostra pelle è secca, maggiore sarà la necessità di utilizzare un detergente dalla consistenza ricca: cercate quindi una texture cremosa. Viceversa, più la pelle è grassa, meno cremoso dovrà essere il detergente. Scegliete un prodotto in gel o uno che potete risciaquare. Le pelli normali dovrebbero optare per una lozione semiliquida da rimuovere con un dischetto di cotone;
  • la frequenza con cui lavarsi il viso dipende da quanto vi sembra sporco. Se vi sentite la pelle sabbiosa e lucida, allora significa che ha bisogno di essere pulita;
  • lavatevi sempre le mani prima di iniziare la pulizia del viso. Spalmarsi la crema con le mani sporche è innanzitutto una perdita di tempo.

Per esfoliare in modo efficace:

  • innanzitutto provate l’esfoliante sulla mano. Se sentite che è troppo ruvido o vi graffia la pelle, allora è troppo aggressivo per il viso;
  • cercate degli scrub che abbiano granelli piccoli che si sciolgono quando li usate, e massaggiate dolcemente, così non farete danni;
  • evitate le spugne massaggianti a tutti i costi. Se vi sembrano adatte alla pulizia del forno, non le fareste mai e poi mai avvicinare al fondoschiena, pertanto scordatevi di usarle sul viso;
  • pensate naturale: se siete davvero fissate con lo scrub, prendete in considerazione l’avena come esfoliante;
  • non fate lo scrub più di una volta a settimana e se la pelle rimane arrossata e a chiazze vi sta pregando di lasciarla in pace.

Tonificare o non tonificare? Ecco cosa dovrete fare:

  • usate un tonico adatto al vostro tipo di pelle. Se dopo averlo usato la sentite tirare e pizzicare, allora significa che quel prodotto è decisamente troppo aggressivo per voi;
  • annusate il prodotto prima di utilizzarlo: se l’odore vi lascia un po’ stordite, il tasso alcolico è troppo elevato;
  • non date retta alle commesse che vogliono convincervi dell’importanza del tonico come parte integrante delle abitudini di pulizia del viso. Se la vostra pelle è in forma senza tonico, non fatevi irretire: non comprate un prodotto che non vi serve;
  • l’acqua fredda ha pressoché lo stesso effetto di un tonico: spruzzatevene un po’ sul viso;
  • se avete la pelle irritata, un tonico delicato può lenire l’irritazione. Ricordatevi di fare un test cutaneo prima di applicarlo.

Quando scegliete una crema prendete in considerazione questi elementi:

  • la vostra età: ogni tipo di pelle richiede una formulazione appropriata;
  • l’ambiente in cui lavorate: è secco e abbondantemente climatizzato? Se è così, puntate su una crema, piuttosto che su una lozione. Lavorate molto all’aperto? Se sì, acquistate un prodotto che contenga fattori protettivi contro le aggressioni climatiche;
  • quanto siete pigre quando si tratta di prendersi cura della vostra pelle? Se siete consapevoli che non adotterete mai una crema specifica per il contorno occhi, una per la notte e pure un filtro solare, comprate una crema che vada bene per tutto.

Fonte:

Prendersi cura del proprio corpo