Pedicure fai da te, dallo scrub al taglio delle unghie

Bastano poche mosse per avere piedi perfetti tutto l'anno, senza ricorrere a podologi ed estetiste

Tacchi alti, mesi di calze e scarpe chiuse, per non parlare di palestra e piscina, possono mettere a dura prova i piedi soprattutto quando si è scarseggiato in cure. Oltre a rivolgersi agli esperti, pedicuristi estetici o podologi, in commercio si possono trovare molti prodotti specifici ma anche per chi vuole limitarsi a cure casalinghe senza spendere tanto i rimedi non mancano. Bastano poche ma buone armi e quattro mosse, senza dimenticare che non sempre naturale è buono (meglio chiedere in erboristeria per gli oli essenziali: quello di rosmarino ad esempio non è consigliato in gravidanza) e se lavare i piedi è il primo passo l’ultimo deve essere quello di asciugarli sempre e bene anche tra le dita per evitare l’insorgere di batteri.

Pediluvio
Preparato in diversi modi, è la prima mossa da fare per prendersi cura dei propri piedi.
– per i piedi freddi: alternare l’immersione in acqua calda (meglio ancora con olio essenziale di lavanda e sale) all’acqua fredda.
– per il gonfiore: aggiungere un decotto di acetosa (chiedere in erboristeria).
– per la sudorazione eccessiva: si può aggiungere all’acqua calda dell’olio essenziale di salvia officinale ma è perfetto anche un mix di cipresso, lavanda, limone, e bergamotto. Da segnalare anche i pediluvi con le bustine di tè (l’acido tannico aiuta a eliminare gli odori sgradevoli, alla fine si pulisce con acqua e sapone) o con foglie di alloro (due cucchiai in infusione per 10 minuti in un litro d’acqua prima di filtrare).
– per i piedi affaticati: aggiungere un paio di cucchiai di argilla fine o poche gocce di olio essenziale di lavanda o rosmarino.
– per avere la pelle liscia: mezz’ora in acqua calda con amido di riso o un cucchiaio di sale e due di bicarbonato di sodio.

Scrub
– Indispensabile per eliminare le cellule morte: sale grosso (va bene anche fine) e olio d’oliva oppure zucchero e olio di mandorle dolci.

Taglio delle unghie
Senza utilizzare forbici appuntite, vanno tagliate dritte (mai curve, per evitare che si incarniscano) e senza intaccare gli angoli, evitando di asportare cuticole o pellicine.

Massaggio
Partendo dalla pianta del piede verso il polpaccio aiutano la circolazione.
creme idratanti ed emollienti contrastano screpolature e pelle dura.
– l’olio di arnica lenisce le escoriazioni ed è un ottimo defatigante.
– l’olio essenziale di alloro è un deodorante naturale (così come l’allume di potassio).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pedicure fai da te, dallo scrub al taglio delle unghie