Pamela Anderson cambia: la bagnina di Baywatch non esiste più

E’ quasi irriconoscibile, Pamelona. Così come l’abbiamo vista alla Maratona di New York restituisce un’immagine di sé distante da quella imposta dallo showbiz delle copertine patinate, della bagnina di Baywatch che le ha conferito una popolarità enorme, rendendola un modello, una sorta di icona. Capelli corti, biondi, un look volutamente più casto per una corsa podistica a cui ha conferito un valore aggiunto, che trascende la dimensione degli scatti dei fotografi presenti e delle riprese televisive in cui tutto è già scritto, codificato in una ripetizione strutturata secondo copione.

A 46 anni, Pamela ha deciso di emanciparsi dal ruolo che l’ha reso famosa, quello della prosperosa C.J., optando per un abbigliamento decisamente più casto dettato dal desiderio di acquistare maggiore trasparenza. Perché di intelligenza e di capacità di gestione della propria fisicità, la Anderson ne ha sempre dato dimostrazione diversificando anche i propri investimenti e abbracciando cause di rilevanza sociale (vedi alla lotta contro la Corrida, ad esempio).

L’ex bagnina ha preso parte con il fratello Gerry alla nota corsa podistica, la prima di rilevanza internazionale negli Stati Uniti dopo l’attentato di Boston, terminandola in 5 ore e 41 minuti. Un gesto a cui ha tenuto a imprimere un valore simbolico, aiutando l’associazione benefica J/P Haitian Relief Organization a raccogliere fondi per i terremotati di Haiti.

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pamela Anderson cambia: la bagnina di Baywatch non esiste più