Labbra: perché proteggerle dal sole

Sono le prime a scottarsi e a screpolarsi: le labbra sono sensibili al clima secco e ai raggi solari. Scopri perché e come proteggerle

Applicare la crema solare d’estate è ormai diventata un’abitudine salutare per tutti, ma possiamo fare ancora meglio. Ci son parti del corpo che sono molto esposte e sono più delicate di altre: le labbra per esempio. Le labbra, diversamente dalle altre zone del corpo, possiedono solo uno strato sottile di pelle e tendono a scottarsi e screpolarsi facilmente. I raggi solari agiscono negativamente sul collagene, la proteina che contrasta la formazione di rughe e le mantiene turgide e voluminose, anticipando l’avvento dei segni del tempo e rovinando il profilo delle labbra.

Ma non è solo una questione estetica. Quando le labbra sono screpolate, oltre a “bruciare”, sono soggette a infezioni che poi impiegano giorni per essere curate. Inoltre i raggi solari non colpiscono solo d’estate, ma tutto l’anno: i raggi UVA sono della stessa intensità per 365 giorni all’anno, mentre gli UVB sono più intensi d’estate poiché la terra in questo periodo è più vicina al sole. Le scottature delle labbra, inoltre, possono alla lunga provocare l’insorgere della cheilite attinica, un’alterazione della superficie rossa delle labbra che può diventare maligna.

Se hai le labbra sempre molto secche e screpolate, proteggerle tutti i giorni è obbligatorio. Sono le prime a manifestare i segni della disidratazione, poiché non hanno le ghiandole sebacee, perciò perdono una quantità d’acqua fino a dieci volte superiore a quella del resto del corpo. Il consiglio è sempre quello di bere molta acqua, ma se si ha la pelle molto secca bisogna ricorrere a unguenti a base di vitamina E che mantengono le labbra sempre idratate, anche di notte. Prima però meglio procedere a una leggere esfoliazione naturale: basta fare uno scrub all’olio di oliva e zucchero massaggiando leggermente senza insistere.

Usare un balsamo per labbra anche di giorno è fondamentale, ma non basta. Meglio applicare anche un burro cacao a base di cera d’api: la cera cristallizza l’idratazione sulle labbra e le mantiene morbide più a lungo. Nel caso tu non abbia un burro cacao, puoi usare occasionalmente anche un lip balm che ha un’azione idratante.

I comportamenti più rischiosi da evitare, soprattutto quando il clima è secco oppure d’estate quando il sole è molto più forte, sono due: bagnarsi le labbra con la saliva e applicare i lucidalabbra di giorno. La saliva e il lucidalabbra funzionano come una lente, perciò potenziano l’azione dei raggi solari portando le labbra a seccarsi e screpolarsi in poche ore. Avere un burro cacao a portata di mano ti permette di non sbagliare. Meglio sceglierlo con un fattore di protezione alto che vada dai 15 ai 30. Il burro cacao va applicato sempre prima del rossetto, anche quando quest’ultimo assicura una protezione solare. Le labbra rimarranno più protette e idratate. Al posto del lucidalabbra scegli un rossetto finish matt e opta per il lucidalabbra solo di sera.

Labbra: perché proteggerle dal sole