Jane Fonda e il taglio di capelli corto e grigio ghiaccio perfetto dopo i 50 anni

Capelli corti e sbarazzini dal colore grigio ghiaccio: ecco i nuovi capelli di Jane Fonda sfoggiati agli Oscar 2020 e che hanno stupito tutti

Camilla Cantini Beauty blogger

Jane Fonda stupisce tutti sul palco degli Oscar 2020 con un nuovo taglio ed un nuovo colore, che la rendono radiosa, bella e le danno carattere. I tagli corti, infatti, riescono a dare personalità se studiati bene, perché non è vero che superati i 50 anni ci si debba, per forza, dedicare a tagli di capelli corti che ricordano un po’ quelli delle nostre nonne.

I tempi sono cambiati e tra Pixie Cut, asimmetrici, tagli leggermente a scodella e soprattutto colori e sfumature particolari come rosa, lilla, azzurro, biondo ghiaccio e grigio, a qualsiasi età si può osare pur senza strafare ma, soprattutto, senza diventare schiavi della ricrescita o pieghe lunghe.

Foto Instagram

Infatti i tagli corti, se ben eseguiti e cercando quello più adatto alle proprie caratteristiche, sono più facili da gestire e da asciugare. Ma l’idea di Jane Fonda è stata quella di lasciare il pubblico degli Oscar senza fiato: abituati a vederla con con una media lunghezza, un classico biondo con meches e capelli voluminosi, l’effetto è stato di forte impatto, sia per i presenti in sala che suoi social. Un pixie cut sbarazzino, asimmetrico, giovanile ed un colore forse più naturale per la sua età (82 anni) rispetto ad un biondo, che però, paradossalmente, la rendono molto più fresca, giovane e giovanile.

Un processo lungo diverse ore per passare dal suo colore ad un grigio ghiaccio, senza sciupare i capelli ma anzi, dargli una nuova vita. È stato possibile grazie alle sapienti mani di un HairStylist californiano specializzato proprio in grigi, che esegue su tutti i capelli, a tutte le età, anche le giovanissime.

Un altro esempio di celebrity convertita al corto è Monica Bellucci, da sempre icona dei capelli lunghi che proprio nel 2019 ha deciso di darci un taglio, optando per un bob. Ma come si portano i capelli corti per sembrare più sbarazzine e giovani?

Foto Instagram

Innanzitutto bisogna optare per sfumature di colore particolari e non banali, in modo da risultare al passo coi tempi, pur senza esagerare. Niente capelli blu o rosa se non si sentono nel proprio stile, ma un biondo con riflessi platino, un bel rame acceso ed aranciato su un taglio a scodella, sfumature pastello rosa appena accennate o un bianco candido su un taglio moderno, sfilato e disordinato. Ottime quindi le scalature, i tagli simmetrici, gli styling meno perfetti ed in piega ma più irregolari e scomposti grazie a cere e gel.

Da evitare invece il troppo volume, le bombature, anche della frangia, troppa lacca e l’effetto “a fungo”, che fa subito signora. Da evitare anche colori troppo scuri ma soprattutto non riflessati, che risultano pesanti, spenti ed incupiscono la figura. L’importante è che il proprio Hairstylist sappia riconoscere lo stile personale della cliente, senza stravolgerne il look ma arricchirlo, con un po’ di novità ma non in maniera eccessiva a meno che non sia esplicitamente richiesto.

Foto Getty

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Jane Fonda e il taglio di capelli corto e grigio ghiaccio perfetto dop...