Le top model passate alla storia della moda. Ve le ricordate?

Sarà bello credere che l’unica bellezza che conta è quella interiore, ma avendo la fortuna di beneficiare anche di quella esteriore, può risultare utile seguire i consigli di chi la conserva ottimamente, nonostante il passare del tempo. Parliamo delle mitiche top degli Anni Ottanta e Novanta.

Claudia Schiffer
, classe 1970, raggiunge l’apice della carriera negli Anni Novanta. Considerata la sosia di Brigitte Bardot, Claudia è una delle modelle più famose di tutti i tempi. I suoi segreti di bellezza? Frutta e verdura per restare sempre in linea. E quotidianamente si dedica al pilates, toccasana per postura e addominali. 

Naomi Campbell, inglese, classe 1970, la venere nera è la pantera delle passerelle per eccellenza. Si prende cura della pelle pulendo accuratamente il viso mattina e sera. Segue una dieta sana e moderata, anche se non disdegna i carboidrati. Ha eliminato alcolici e sigarette. Ma il vero segreto è il suo stile di vita frenetico, che le permette di bruciare le calorie molto in fretta ed essere sempre perfetta. 

Carla Bruni, italiana naturalizzata francese, classe 1967. Nel 2002, per ritrovare la linea dopo aver partorito il figlio Aureliano, disse di aver mangiato un mandarino al giorno per una settimana prima di tornare sulle passerelle. Dopo la figlia avuta dall’ex presidente francese Sarkozy, si è rimessa a dieta semplicemente mangiando meno, e non facendo la fame. Il botox ha notevolmente modificato i suoi lineamenti: che peccato. 

Cindy Crawford, classe 1966, si lava il viso ogni mattina con acqua e latte. Per la linea invece sorseggia un bicchiere d’aceto prima dei pasti principali (bleah!) per calmare l’appetito. Sembra che anche lei abbia ceduto alla tentazione del botulino.

Elle McPherson
, classe 1964, era soprannominata the body per il suo fisico scultoreo. Il suo segreto: un’ora di attività fisica al giorno. Corre e pratica Bikram yoga tutti i giorni, pilates due volte la settimana e surf appena può. Pulisce, esflolia e idrata la pelle, senza dimenticare una crema notte specifica prima di coricarsi.

Linda Evangelista
, classe 1965. Il suo consiglio per le donne non più giovanissime? Non truccarsi troppo. Niente rossetto. Il colore è meglio stenderlo sulle guance: una pennellata di fard applicato in modo moderato. Infine lucidalabbra e mascara. E a tavola? Cibi freschi con pochi grassi, senza rinunciare ai carboidrati. 

Helena Christensen, classe 1968, è stata una dei primi angeli di Victoria’s Secret. Odia la palestra, perché la trova molto noiosa. Preferisce andare a correre e fare box, uno sport che a suo dire dà ottimi risultati a fa dimagrire in pochissimo tempo. 

Carol Alt, classe 1960. Mangia solo cibi crudi, ormai da 15 anni. Anche i prodotti di bellezza che utilizza sono realizzati secondo i principi del crudismo

Inès de la Fressange, classe 1957. Icona di Chanel degli Anni Novanta, top model e marchesa, è una vera e propria regina di stile. I suoi consigli per essere bella e chic passati gli "anta"? Una bella borsa e un bel paio di scarpe. L’immancabile tubino nero, ma con il collo alto, oppure t-short e blouson. Niente pellicce né troppi bijoux o troppo trucco. Insomma, vietato eccedere, così come scoprire troppo. Infine tra un trattamento sbiancante per i denti e una punturina di botox scegliere il primo.

Stella Tennant, britannica, è stata una delle modelle più rappresentative della categoria. Bellezza androgina, altissima, spigolosa quanto absta per suggerire e ispirare con la sua espressione austera stilisti di primo piano negli anni Novanta.

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le top model passate alla storia della moda. Ve le ricordate?