I tatuaggi più trendy per il mare: ecco come farli

Non c’era bisogno di Belen con la sua farfallina per capire che la moda dei tatuaggi non solo continua, ma probabilmente non avrà più fine. E se negli Stati Uniti aumentano i centri per la rimozione dei tatuaggi, sulle spiagge italiane la moda del tatuaggio non tramonta ma, anzi, sta attraversando un vero e proprio boom.

E mentre i veri patiti dei tatuaggi mettono in bella mostra i loro capolavori fatti ad arte, altri si accontentano di quelli "dipinti" con l’henné, fatti direttamente in spiaggia e scelti su veri e propri "cataloghi" pieni di immagini e simboli. Vediamo come si può fare un tatuaggio temporaneo all’henné, a casa propria che, se fatto bene, può durare fino a un mese.
 

– Prima di tutto, usare della polvere di hennè fresca, naturale al 100% lawsonia inermis, meglio se acquistata direttamente dai produttori, in modo che non sia rimasta a invecchiare a lungo sugli scaffali di erboristerie o negozi.
 

Aggiungere del succo di limone o acqua calda, qualche goccia di olio essenziale di eucalipto o lavanda e un cucchiaino di zucchero ogni due cucchiai di polvere. 
 

– La pasta ottenuta va fatta riposare il più a lungo possibile. In generale, una notte può andar bene.
 

Applicare la pasta sulla pelle con una tasca per dolci o una siringa senza ago. Farla seccare tenendola sulla pelle per almeno una notte.
 

– Una volta tolta la pasta bisogna aspettare uno o due giorni per vedere il colore completo.

I tatuaggi più trendy per il mare: ecco come farli