I consigli giusti per sollevare i glutei piatti

Il sedere piatto è una caratteristica fisica genetica che può essere modificata con sport e alimentazione, oppure con una soluzione più drastica: la chirurgia plastica

Avere un sedere alto e tondo è il sogno di molte donne ma combattere contro i glutei piatti richiede impegno e costanza. Prima di scegliere vie drastiche e definitive, è possibile rimodellare il sedere piatto mediante esercizi specifici per i glutei e controllando l’alimentazione. Quest’ultima però non interviene direttamente nella forma del sedere, ma favorisce lo smaltimento di accumuli adiposi localizzati che possono renderlo poco armonioso e pesante.
Una dieta bilanciata, sana ed ipocalorica rappresenta la base su cui imbastire il proprio progetto di alzare i glutei e renderli più sodi e tondi.

Carboidrati e grassi, infatti, creano il substrato ideale per la deposizione di adipe che notoriamente, nella donna soprattutto, si concentra sul lato B, sulle cosce e sui fianchi. E’ solo in questo senso, dunque, che subentra il controllo sul cibo ed una dieta equilibrata .
Ma il vero lavoro per combattere il sedere piatto sono gli esercizi specifici e l’allenamento. Oltre a sessioni generalizzate che vadano ad armonizzare tutto il corpo promuovendo la perdita di grasso, l’esercizio migliore per il sollevamento dei glutei è lo squat . Eseguito inizialmente senza pesi e successivamente con un bilanciere, aiuta a sviluppare i muscoli glutei e a sollevarli.

Allo stesso modo anche gli affondi possono rivelarsi incredibilmente utili, migliorando la rotondità del singolo gluteo e asciugandolo dall’adipe. Anch’esso va eseguito inizialmente senza pesi, per poi procedere con un aumento delle difficoltà con un manubrio per mano o un bilanciere.
Ulteriore esercizio utile per il sedere piatto è il sollevamento della gamba in alto con il corpo in posizione prona. Applicando delle cavigliere apposite appesantite da piombini, il sollevamento andrà a stimolare proprio il gluteo, tonificandolo.

Va sempre considerato, però, che il sedere ha una forma del tutto individuale, variabile da soggetto a soggetto in base a diversi fattori, tra cui anche l’età, per cui l’esercizio fisico da un lato garantisce un miglioramento comprovato, ma dall’altro ha il limite della genetica. Per questo esiste un’ulteriore possibilità: la gluteoplastica. Quest’ultima può sortire un effetto importante sul sollevamento di un sedere piatto, con l’introduzione di protesi permanenti che ne modificano visibilmente la rotondità.

Immagini: Depositphotos

I consigli giusti per sollevare i glutei piatti