I migliori esercizi per la ginnastica facciale

Vorreste mantenere la pelle del viso tonica ed elastica? Scoprite come può aiutarvi la ginnastica facciale e quali sono le tecniche più efficaci

Non solo costosissime creme o lifting: per mantenere la pelle del viso giovane ed elastica sono sufficienti pochi minuti di ginnastica facciale al giorno. Si tratta di semplici esercizi di contrazione dei muscoli del volto o del collo che, effettuati con costanza, regalano moltissimi benefici. Oltre a migliorare la circolazione e a rendere la pelle più soda, le conferiscono infatti anche un piacevole colorito rosaceo. Gli esercizi vanno necessariamente integrati alla skin routine, ed effettuati per 10-15 minuti ogni giorno. Ne esistono ovviamente diverse varietà a seconda delle zona che intendete correggere: ecco quali sono quelli più diffusi.

Ginnastica facciale antirughe

La zona muscolare intorno alle labbra è tra le prime a perdere tonicità con l’avanzare dell’età. I primi piccoli solchi iniziano a comparire intorno ai 30 anni, ma se si ha una pelle particolarmente secca potrebbero apparire anche prima. Se avete questo tipo di problema, eseguite degli esercizi mirati posizionandovi davanti ad uno specchio:

  • rilassate il più possibile i muscoli facciali;
  • distendete lentamente gli angoli della bocca, come quando sorridete. Tenete la bocca il più possibile serrata;
  • mantenete la posizione per 10 secondi e tornate alla posizione di partenza;
  • ripetete l’esercizio con una variazione: mostrate cioè l’arcata dentaria superiore, ricordando però di non coinvolgere nel movimento la zona intorno agli occhi. Mantenete anche questa posizione per 10 secondi;
  • aprite la bocca nel sorriso più ampio possibile mostrando tutti i denti superiori ma non le gengive;
  • trascorsi 10 secondi tornate alla posizione iniziale.

Ginnastica per il contorno occhi

Anche la zona intorno agli occhi può perdere tono, con la comparsa delle cosiddette “zampe di gallina”. Ecco un esercizio che potrebbe aiutarvi:

  • chiudete gli occhi e portate i diti medi agli angoli esterni degli occhi tirando le palpebre verso le tempie (occhi a cinesina);
  • provate ad aprire gli occhi forzando il più possibile;
  • tenete la posizione per 20 secondi;
  • ripetete 10 volte.

Se invece il vostro principale problema sono le occhiaie, provate con questo tipo di esercizio:

  • sbattete le palpebre una decina di volte;
  • chiudetele normalmente per 10 secondi senza aggrottare la fronte;
  • concentratevi sul rilassamento del viso e sul respiro;
  • ripetete l’operazione per 10 volte;
  • distendi tutti gli altri muscoli del viso.

Tra gli inestetismi più insidiosi del contorno occhi ci sono infine le palpebre cadenti. Oltre all’invecchiamento, possono contribuire all’insorgere di questo fastidio anche fattori genetici o abitudini di vita sbagliata. Per attenuarlo, provato ad eseguire questo esercizio:

  • alzate con forza per 20 secondi le sopracciglia senza aggrottare la fronte;
  • cercate di portarle il più in alto possibile e ogni volta tornate in posizione di partenza;
  • fate una pausa e ripetete lo stesso movimento per 10 volte.

Ginnastica facciale per il doppio mento

Il fastidioso strato di grasso al di sotto del mento è un problema con cui moltissime donne si trovano a dover fare i conti. Il rilassamento dei muscoli di questa zona è infatti legato a diversi fattori, come l’età o l’effetto yo-yo con il peso. Per attenuare il doppio mento provate ad effettuare questo esercizio:

  • con la testa indietro, sollevate la mandibola verso l’alto spingendo il mento in avanti in modo da portare i denti inferiori davanti ai denti superiori. Sentirete i muscoli che si allungano;
  • tenete la posizione per 20 secondi e tornate nella posizione di partenza;
  • per rilassare tutti i muscoli, fate una smorfia come se sbadigliaste;
  • ripetete l’operazione per 10 volte.

Ginnastica facciale per le rughe della fronte

La famosa “ruga del leone” si trova tra le sopracciglia, e conferisce al volto un’aria severa e poco rilassata. Ecco come potete combatterla:

  • appoggiate gli indici alla radice delle sopracciglia;
  • provate a corrugare la fronte facendo resistenza con le 2 dita;
  • mantenete la pressione per 20 secondi;
  • ripetete 10 volte.

Ginnastica facciale per gli zigomi

Tra le conseguenze più nefaste dell’invecchiamento, c’è anche lo svuotamento degli zigomi. In questa zona del viso i muscoli perdono facilmente il tono, col risultato che gli zigomi risultano meno alto e pronunciati. Ecco come fare per combattere questo inestetismo:

  • sorridete lasciando intravedere i denti e tenete la posizione per 10 secondi.
  • mantenendo il sorriso, pronunciate ad alta voce e accentuandola la lettera I per 10 secondi.
  • ripetete per 10 volte.
  • in alternativa potete eseguire l’esercizio sostituendo alla lettera “I” la lettera “X”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I migliori esercizi per la ginnastica facciale