Fanghi anticellulite: perchè funzionano

Se sei alla ricerca di un metodo efficace per combattere la cellulite prova i fanghi anticellulite: ecco perché funzionano

Specialmente durante il periodo estivo la lotta contro la cellulite è più agguerrita che mai: ma per ottenere dei risultati ci vuole costanza e occorre agire su più fronti. Esistono moltissimi rimedi naturali che ti possono aiutare a combattere la pelle a buccia d’arancia, rimedi che devono necessariamente essere abbinati a un’alimentazione e uno stile di vita sano.

Anche i trattamenti cosmetici, però, possono aiutarti nella tua battaglia contro la cellulite: secondo gli esperti, i rimedi cosmetici più affidabili e che effettivamente funzionano sono i fanghi anticellulite. Questi, non solo contrastano la cellulite e gli accumuli di grasso, ma favoriscono anche il drenaggio delle tossine e dei liquidi in eccesso, riattivano la circolazione e rendono la pelle più luminosa, elastica e compatta.

L’efficacia di questi trattamenti è stata da tempo dimostrata: esistono trattamenti per tutte le tasche, da quelli nei centri estetici ai trattamenti fai da te che si comprano in farmacia o in erboristeria. È bene chiarire però che questi trattamenti agiscono solo a livello estetico, infatti questi intervengono sull’aspetto della buccia d’arancia che la pelle assume e lo strato adiposo sottostante, ma di certo i principi attivi del fango non sono in grado di andare ad eliminare gli strati di adipe e grasso che si accumulano sotto la pelle.

Ciò non toglie l’efficacia dell’azione dei fanghi che è sostenuta dall’acqua di mare e dalle alghe che contengono all’interno, la pelle tende ad assorbire questi componenti che quindi agiscono sulla cellulite. Inoltre i fanghi sono ottimi perchè disintossicano l’organismo, eliminano l’eccesso di fluidi nel corpo, stimolano la circolazione e diminuiscono il dolore e lo stress che portano alla formazione della cellulite.

Fanghi anticellulite: le tipologie

Esistono tre tipologie di fanghi: l’argilla, i fanghi veri e proprio e la torba. L’argilla è un composto di materiali naturali granuloso che viene attivato con l’acqua, creando una crema che aiuta a tenere unite altre sostanza impedendo la separazione, ha quindi un effetto emolliente come base per lozioni e maschere per la pelle.

I fanghi invece sono di origine minerale e hanno una funzione terapeutica. I fanghi vengono fatti maturare in acqua minerale naturale. Componente importante di questi fanghi è lo zolfo, i bagni sulfurei infatti riducono lo stress ossidativo, causa della cellulite.

La torba invece, cresce negli stagni dove si formano strati di cellule morte delle piante circostanti. La torba ha delle proprietà antiinfiammatorie, stimola la circolazione ed è antivirale.

Sono molte quindi le proprietà benefiche dei fanghi che restano sempre molto consigliati per favorire la scomparsa della cellulite.

Fanghi anticellulite: perchè funzionano