Esiste uno shampoo giusto per ogni capello? Scopriamolo insieme

I capelli non sono tutti uguali e di conseguenza ognuno ha bisogno di un trattamento diverso. Scegliere lo shampoo giusto per ogni capello è fondamentale per una chioma perfetta

Scegliere lo shampoo più giusto per i nostri capelli, implica sapere che tipo di capello abbiamo, ovvero se siamo difronte a dei capelli grassi, misti, secchi o normali. Vediamo come riconoscere il tipo di capello e quale shampoo è più adatto. I capelli grassi, per esempio, si riconoscono dal fatto che radici, lunghezza e punte, a causa dell’eccesso di sebo prodotto dalle ghiandole sebacee, si presentano unti e senza volume. Questo tipo di capello va trattato con uno shampoo purificante dolce che non irriti le ghiandole sebacee, a base di limone, uva o tè. Dopo lo shampoo va applicato, solo sulle lunghezze, un balsamo specifico per capelli grassi.

Il capello misto è un tipo di capello che si presenta unto alle radici e secco sulla lunghezza e le punte. Ha bisogno di un doppio trattamento: uno shampoo purificante per lavare le radici, magari contenente del silicone, e un balsamo per capelli secchi da applicare sulla lunghezza e sulle punte. I capelli sensibili si presentano spenti, fragili e molto difficili da pettinare quando sono bagnati. Il trattamento ideale richiede non solo uno shampoo che nutra i capelli in profondità a base di arginina o cheratina, ma anche l’uso di un balsamo e di una maschera rinforzante e nutriente a base di proteine e aminoacidi. In commercio troverete prodotti specifici 2 in 1 che vi permetteranno d fare un trattamento completo senza spendere troppo.

Capelli crespi o ricci, sono i classici capelli secchi, dall’aspetto spento e ruvidi al tatto. Per questo tipo di capello c’è bisogno di un prodotto molto nutriente in grado di donare luminosità e morbidezza. Scegliete uno shampoo a base di burro di karitè o olio di argan, macadamia, noce o avocado. Parliamo di capelli, che sottoposti a trattamenti chimici, come i capelli tinti hanno bisogno di uno shampoo che li nutri in profondità, richiudendo le scaglie e aiutando la fibra capillare a trattenere il suo colore. L’ideale sarebbe uno shampoo che contenga silicone e sia a base di oli e bacche di acai.
Infine, i capelli normali che non presentano nessuna delle caratteristiche viste prima. Per trattare questo tipo di capello usate uno shampoo a base di mandorle dolci, arricchito con estratti di tè verde. Dopo lo shampoo applicate un balsamo per capelli normali sulla lunghezza e le punte.

Immagini: Depositphotos

Esiste uno shampoo giusto per ogni capello? Scopriamolo insieme