Come rinforzare unghie fragili che si spezzano con trattamenti a casa

Rinforzare unghie deboli, fragili e che si spezzano è facile, con trattamenti mirati, anche da realizzare a casa

Camilla Cantini Beauty blogger

Le unghie fragili sono un problema comune con il cambio di stagione, ancora di più in questo particolare periodo, in cui le mani sono spesso intrappolate in guanti in lattice che non lasciano traspirare la pelle, creando un ambiente umido che favorisce il loro indebolimento. Ci sono però tanti trattamenti che possono aiutare a mantenere unghie sane e forti, partendo da ricette che si possono preparare in casa, prodotti specifici ed anche soluzioni non curative, ma pensate per chi vuole sempre avere mani curate ed in ordine. Scopriamo quali!

Impacchi, maschere e ricette fai da te per rinforzare le unghie

È un ingrediente passepartout per la preparazione di impacchi per capelli, viso ma anche per le unghie: l’olio di oliva è nutriente, emolliente. Basta miscelarlo in una boccetta di smalto (precedentemente pulita, lavata ed ben asciugata) con dell’olio essenziale di limone, dalle proprietà antibatteriche, sbiancanti, disinfettanti, ricco di calcio, ferro e vitamine. Si passa ogni sera sulle unghie pulite e si massaggia fino a completo assorbimento, avendo cura di insistere sul girocuticole, soprattutto qualora aveste lo smalto applicato. 

È un trattamento davvero low cost che dà grandi risultati, basta solo un po’ di costanza. Un altro olio perfetto per ciglia, capelli ed unghie è anche l’olio di ricino, ancora più ricco e corposo, dall’alto potere rinforzante. Potete utilizzarlo al posto dell’olio di oliva o come vero e proprio impacco, unendo ingredienti come ad esempio lo yogurt e il miele, da miscelare per creare una crema da applicare su mani ed unghie, lasciare in posa 15/20 minuti e poi risciacquare. Per un trattamento ancora più intensivo, lasciatelo in posa tutta la notte applicando dei guanti di cotone per non sporcare.

Fonte: 123rf

Semipermanente e ricostruzione in gel danneggiano l’unghia?

Partiamo dal presupposto che il semipermanente e la ricostruzione in gel, se ben eseguiti, non recano poi così tanti danni, l’importante è affidarsi a mani esperte. Anzi, nel caso di unghie sottili, che crescono con difficoltà perché si spezzano e non resistono agli urti, sono addirittura utili per riuscire a farle allungare. Se in linea di massima sarebbe meglio evitare su unghie molto rovinate, in questo caso potrebbero aiutare chi deve indossare spesso i guanti, e per lunghi periodi. Il prodotto applicato sopra e stratificato, infatti, protegge l’unghia sottostante e la rende più spessa e dura. Così facendo l’ambiente umido creato dai guanti non intaccherà l’unghia e, alla sera, potrete comunque applicare un olio o una crema dall’azione rinforzante, per limitare i danni.

Fonte: 123rf

Con il cambio di stagione quello che ci vuole è un integratore

Come per i capelli, che tendono a cadere, il cambio di stagione si fa sentire anche sulle unghie. Ecco che quindi può essere un’idea vincente quella di abbinare, ai trattamenti estetici, anche degli integratori che agiscano dall’interno. Non solo sono utili per le unghie, ma fanno bene anche alla pelle e ai capelli, quindi minimo sforzo, massima resa! Ne esistono di tanti tipi, sotto forma di compresse, liquidi, caramelle gommose: l’importante è che gli attivi all’interno siano funzionali, ad esempio MSM, Biotina, Zinco, Ferro, Vitamina B5, Pantenolo e Vitamina E. Si assumono almeno per un mese ma, per risultati ottimali, è meglio proseguire il trattamento per un periodo più lungo.

Fonte: 123rf

Per la manicure fai da te a casa, sempre meglio utilizzare prodotti delicati e trattamenti quotidiani

Se non volete ricorrere a semipermanente o copertura in gel, ma volete avere le mani curate con lo smalto, ricordatevi di utilizzare prodotti che proteggano l’unghia. Prima di stendere il colore, infatti, va applicata una base protettiva e rinforzante, in modo da proteggere l’unghia ed al tempo stesso esercitare un’azione leggermente curativa. Dopo lo smalto passate poi all’applicazione del Top Coat, in modo da proteggere il colore ma creare anche un altro strato protettivo sull’unghia.

Al momento della rimozione, poi, utilizzate solventi senza acetone e arricchiti da sostanze nutrienti, emollienti e lenitive, vitamine ed oli. Per limare le unghie nella maniera più delicata possibile, poi, scegliete lime non troppo spesse e ruvide, perfette quelle in vetro, molto delicate. Cercate di limare sempre nello stesso verso ma soprattutto evitate tagliaunghie o forbicine, che creano delle micro fratture che indeboliscono le unghie.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come rinforzare unghie fragili che si spezzano con trattamenti a casa