Come pulire i pennelli trucco? Rimedi per ogni gusto!

Pulire i pennelli è essenziale per una corretta igiene, ma spesso è un’operazione davvero noiosa. Esistono però tanti metodi, scopri il più adatto alle tue esigenze!

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

Se è tanto bello truccarci, non lo è per nulla pulire ed igienizzare i pennelli… Quante di voi li lavano dopo ogni utilizzo? Quante una volta al mese… E quante non li hanno mai lavati se non una volta l’anno?

La detersione dei pennelli è fondamentale, in primo luogo per una questione di igiene e di proliferazione batterica ma anche per l’ottima riuscita del makeup. Infatti, con i prodotti in polvere il rischio è di mescolare i colori tra loro, con la conseguenza di un trucco a macchie e poco sfumato, perché non abbiamo pennelli puliti per diffondere i bordi. Con i prodotti in crema, invece, ogni volta che applichiamo, ad esempio il fondotinta, con la stessa spugnetta o pennello usati da svariati giorni, il makeup ormai secco e depositato andrà a mescolarsi con quello fresco, creando un accumulo sul viso e rendendo la formula meno scorrevole e confortevole.

E se anche è noioso farlo spesso, lavare i pennelli evita che si formino spiacevoli infezioni sul viso, come brufoli, desquamazione, allergie e, addirittura, herpes. Esistono però tanti metodi adatti a tutti, alcuni più lunghi ed altri estremamente veloci. Vedrete che, iniziando a igienizzarli, la vostra pelle vi ringrazierà così come il vostro makeup, che risulterà ancora più fresco.

Per le più pigre

Il prodotto più facile, sia da reperire che da usare, è senza dubbio il cleanser per i pennelli, un detergente specificatamente formulato per rimuovere residui e disinfettarli dopo ogni utilizzo. Quasi sempre in base alcolica, evapora subito e permette di riutilizzare il pennello dopo pochi secondi. Si spruzza sul pennello che si sfrega e si ruota su un pezzo di carta, finché non viene pulito, applicando di nuovo il prodotto al bisogno. È un metodo che pulisce il pennello molto in superficie, adatto ai pennelli piccoli da occhi e labbra, perché aprendo le setole ad esempio di pennelli viso, si nota come rimangano residui di fondotinta ed altri prodotti e, comunque, sarebbe necessario lavarli ogni tanto con acqua e sapone. 

Il metodo classico

Il metodo più semplice e classico è senza dubbio l’utilizzo di acqua e sapone, possibilmente la saponetta di marsiglia. Così come per il bucato, infatti, pulisce a fondo anche i pennelli, eliminando ogni residuo di sporcizia. Si bagna il pennello, si passa sulla saponetta inumidita e si pulisce sul palmo della mano, effettuando movimenti circolari. Si risciacqua poi il pennello e si ripete l’operazione, finché non noteremo che l’acqua risulta sia pulita che senza sapone.  

Davvero posso usare il sapone da piatti?

Un altro metodo efficace per pulire i pennelli se non si ha il sapone di marsiglia è quello di utilizzare il sapone da piatti. Infatti ha un potere pulente molto alto e sgrassa perfettamente le setole, eliminando ogni residuo di prodotto e colore così come fa con il cibo. Per evitare di seccarle troppo però, è sempre bene mescolare in una tazzina un po’ di sapone ed una goccia d’olio d’oliva, per restituire al pennello un agente condizionante che ammorbidisca un po’ le setole.

Shampoo neutro per i bambini

Un’altra alternativa economica è quella di utilizzare uno shampoo neutro per bambini, dal buon potere pulente ma meno aggressivo. Si utilizza esattamente come il sapone di marsiglia, applicandone un goccino sul palmo della mano e sfregando, ripetendo l’operazione finché il pennello non sarà completamente pulito. Per tutti e tre i metodi ad acqua, esistono anche dei tappetini con ventosa che si applicano al lavandino e che, grazie ai dentini ed ai rilievi in silicone, permettono di pulire efficacemente il pennello ed eliminare tutti i residui di sporco. È utile specie se dovete lavare diversi pennelli perché non vi ritroverete con le classiche mani “cotte” dall’acqua, come dopo un bagno troppo lungo.

Come si asciugano i pennelli?

Se utilizzate il sapone di marsiglia, il detersivo o lo shampoo dovrete aspettare i tempi di asciugatura del pennello. Se per i pennelli piccoli da occhi e labbra i tempi sono molto brevi, diverso è per quelli a setole più dense o più grossi, come ad esempio quelli da cipria. Bisogna stare attenti a posizionare il pennello in verticale, con le setole verso il basso, perché così l’acqua evaporerà e scivolerà via senza ristagnare nella zona in cui vengono attaccate al manico con la colla, evitando che si stacchi. Attenzione a caloriferi e phon: spesso sono troppo caldi e potrebbero danneggiare le setole, meglio ridurre l’esposizione a fonti di calore alte e dirette a meno che non sia strettamente necessario perché abbiamo urgenza di utilizzarli.

La “lavatrice” per i pennelli: funziona davvero?

Fonte: StylPro

Una delle ultime invenzioni è la “lavatrice per i pennelli”: un dispositivo a batterie che sfrutta la forza centrifuga per lavare ed asciugare i pennelli in pochi secondi. Si chiama StylPro ed è semplicissima da usare: si attacca il pennello all’adattatore della dimensione corretta, che deve essere ben incastrato in fondo, quindi né troppo stretto né troppo largo. Si attacca poi l’adattatore al manipolo e si immerge nel contenitore dove è stata inserita dell’acqua e del detergente per pennelli e si aziona il pulsante di accensione. Il pennello comincerà così a girare nell’acqua e la forza centrifuga insieme al detergente spazzeranno via lo sporco. Dopo 10 secondi si estrae il pennello che continuerà a girare e, sempre grazie alla forza centrifuga ed all’aria, sarà completamente (o quasi) asciutto nel giro di pochi altri secondi ed il manipolo si spegnerà automaticamente. Qualora il pennello non fosse ancora pulito si può ripetere l’operazione, ma è senza dubbio un dispositivo comodo ed utile per chi non vuole perdere molto tempo con acqua e sapone e non vuole aspettare i tempi di asciugatura standard.

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger Sono Camilla, makeup-artist freelance con la passione per la moda e l’arte. Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo beauty come autodidatta per poi specializzarmi, lavorando per shooting, sfilate e magazines di settore. Amo creare look sempre diversi, ricercare nuovi trend e confrontarmi giornalmente con chi mi segue con affetto!

Come pulire i pennelli trucco? Rimedi per ogni gusto!