Come avere un seno perfetto senza chirurgia

Bastano alcuni piccoli accorgimenti, spiega la dottoressa Annalisa Zocco, come la postura corretta e il giusto reggiseno

Meno esposto del viso, più delicato di tante altre parti del corpo: non sempre al seno si concede la giusta attenzione. Eppure le donne tengono molto all’aspetto di quello che viene considerato il simbolo stesso della femminilità, tanto da spingerle a ricorrere sempre più spesso alla chirurgia plastica. D’altra parte, è anche facile finire per trascurare il suo benessere.

Finché si è molto giovani, il tono del seno è quasi sempre al massimo: per prendersene cura si pensa che basti un filo di crema idratante dopo la doccia. Con la gravidanza prima e l’allattamento poi, la soglia di attenzione sale: l’aumento del volume e il successivo svuotamento rendono necessarie delle cure ad hoc. Con il passare del tempo, e infine durante la delicata fase della menopausa, i tessuti del seno perdono tonicità ma diventa sempre più indispensabile non abbassare la guardia.

Basterebbe invece davvero poco per prendersi cura del seno fin da giovanissime in modo da mantenerne la bellezza naturale il più a lungo possibile. Innanzitutto adottando una postura corretta: tenere le spalle curve, ad esempio, a lungo andare fa gravare totalmente il peso del seno sul sostegno della pelle, che alla fine non potrà che cedere. L’ideale, sostiene la dottoressa Annalisa Zocco nel libro “Seno bello e in salute” (edizioni Red!), è estendere il collo e il dorso e raddrizzare le spalle: «Una postura corretta quando si sta sedute e un corretto portamento quando ci si muove fanno sì che il seno poggi meglio sul muscolo grande pettorale e rimanga sollevato». Anche quando si sta per molte ore alla scrivania, bisogna fare attenzione che la schiena sia ben appoggiata alla sedia aderendo completamente allo schienale.

Altra nota dolente e la scelta del reggiseno, spesso fatta per motivi esclusivamente estetici: niente di più sbagliato. Per un seno abbondante, per esempio, è preferibile un modello a spalline larghe, coppe morbide e fasce di sostegno. Le forme non dovrebbero mai essere compresse – una biancheria troppo stretta ostacola la circolazione sanguigna e linfatica – né a contatto troppo a lungo con fibre sintetiche (meglio optare per cotone e seta).

Fondamentale anche la scelta dell’attività fisica– da praticare rigorosamente con un reggiseno adatto! – : per tonificare sono perfetti il nuoto e lo sci, così come il ballo. Per capire l’importanza dell’allenamento va ricordato che il seno non ha muscoli propri, ma è sorretto solo dalla pelle e da deboli legamenti: dopo i 35 anni questi sostegni naturali si allentano ed è necessario dedicare più tempo all’esercizio fisico. Lavorando sui pettorali il seno risulta più sostenuto e compatto: basta eseguire quotidianamente dei semplici esercizi con costanza per vedere i risultati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come avere un seno perfetto senza chirurgia