Come avere capelli da favola

Non servono chissà quali segreti per avere capelli magnifici: i capelli in genere rispondono agli stessi stimoli del resto del corpo. Se mangiate in modo corretto, dormite il giusto, bevete acqua a sufficienza e fate movimento, anche voi potrete avere capelli da top model. Se proprio non ce la fate, ecco la scorciatoia:

Fase 1: mangiate cibo alleato dei capelli
Cibi che nutrono i capelli (sempre che li mangiate e non ce li strofiniate sopra) e li aiutano ad avere un aspetto luminoso ed elastico, ovvero:
– Cibi ricchi di acidi grassi essenziali Omega 3 e 6 (EFA). Una carenza di grassi essenziali causa perdita di capelli, capelli privi di vitalità, forfora o capelli fragili. Questi sintomi intervengono perchè gli acidi grassi essenziali (EFA) sono componenti fondamentali di ogni cellula umana e il corpo ne ha bisogno per equilibrare gli ormoni e proteggere le cellule nervose. L’omega 3 è presente nel pesce grasso, come tonno, sgombro e salmone; si trova anche nelle noci e nelle verdure a foglia verde scuro. L’Omega 6 è presente nelle noci e nei semi, in particolar modo nell’olio di semi di lino, di zucca e di sesamo e anche nell’olio di enagra.
– Cibi ricchi di vitamina B. Sono necessari non solo per la sintesi degli acidi grassi nel corpo ma anche per nutrire le proteine nei capelli. La vitamina B si trova nel pane ai cereali, riso integrale, avena e uova.
– Cibi ricchi di vitamina A. Verdure a foglia verde scuro e zinco (presente in fagioli e frutti di mare) aiuteranno sia a prevenire i problemi al cuoio capelluto sia a stimolare la crescita dei capelli.
– Cibi ricchi di vitamina C e beta-carotene, come agrumi e carote. Proteggeranno i capelli e ne stimoleranno la crescita.
– Cibi ricchi di vitamina E, come l’avocado e il burro di arachidi, aiuteranno i capelli a essere luminosi e splendenti.

Fase 2: proteggete i capelli dagli agenti esterni
I raggi ultravioletti provenienti dal sole aggrediscono le proteine dei capelli, rendendovi pi simile a un istrice che a una dea.
Se volete che i capelli baciati dal sole appaiano al meglio, dovete proteggerli. I prodotti solari per la pelle non sono adatti, perchè per funzionare hanno bisogno di cellule viventi (per chi ancora non l’avesse capito: i capelli, di fatto, sono morti). Per ottenere i risultati migliori, gli esperti suggeriscono di usare cosmetici a schermo totale formulati con filtri fisici come lo zinco e l’ossido di titanio, in grado di riflettere i raggi dannosi. In ogni caso, per una protezione davvero totale indossate un cappello!
Per evitare di disidratare i capelli mentre nuotate di solito a causa dell’acqua di mare e/o del cloro, prima di entrare in acqua spalmatevi un balsamo idrorepellente. Cercate un prodotto che contenga glicerina o petrolio, due sostanze che rivestiranno i capelli rendendoli impermeabili all’acqua.

Fase 3: imparate a lavare i capelli nel modo giusto
Cosa? Mi pare di sentirvi gridare. Sapete già come si lavano i capelli? Ma ne siete proprio sicure? I parrucchieri affermano che l’errore più comune è esagerare con lo shampoo. Tanto per cominciare lo shampoo è un insieme di detergente, profumo e acqua concepito per eliminare dai capelli il grasso, lo sporco e tutto il sudiciume che vi si può accumulare sopra. Alcune marche contengono aggiunta di cheratina per conferire luminosità e vigore ai capelli, altre contengono volumizzanti ed energizzanti. Per scegliere, acquistatene uno che sia adatto al vostro tipo di capelli, colore e problema.
Massaggiate il cuoio capelluto. Non solo questa operazione stimola i follicoli capillari inviando sensazioni di piacere in tutto il corpo, ma è di aiuto anche per eliminare il grasso e le particelle di pelle morta. Eviterete così che i pori si ostruiscano e favorirete la crescita dei capelli. Massaggiate prima dello shampoo o quando insaponate.
Tutte noi abbiamo bisogno di un solo lavaggio con una piccola quantità di shampoo, giusto della dimensione di una moneta da 1 euro (un po di più se avete capelli molto lunghi). Anche se il vostro cuoio capelluto è grasso, lavarvi con quantità di shampoo eccessive non farà che aumentare la produzione sebacea.
Risciacquate con cura, il che significa risciacquare non solo fino a quando la schiuma se ne è andata ma sino a che sentirete lo sfregamento dei capelli.

Fase 4: usate il balsamo appropriato
I diversi tipi di balsamo hanno la funzione di lubrificare la chioma e sono adatti a tutti i tipi di capelli, soprattutto a quelli rovinati.
Se i vostri capelli sono eccessivamente secchi e rovinati, provate, dopo il lavaggio, un balsamo senza risciacquo in aggiunta a quello che usate di solito.
Ammorbidite a fondo: se i vostri capelli hanno bisogno di un aiuto in più, applicate una maschera una volta ogni due settimane. Gli esperti suggeriscono di sceglierne una che contenga pantenolo (vitamina B5), che riesce a penetrare nello stelo e a darvi una chioma brillante.
Usate il balsamo una volta sola e risciacquate abbondantemente (adottate lo stesso procedimento del lavaggio).

Fase 5: asciugatevi i capelli nel modo corretto
Il modo in cui vi asciugate i capelli influirà sul loro aspetto e condizione, perciò vale la pena di imparare a farlo come si deve.
Non usate subito il phon. Avete mai notato che i parrucchieri aspettano che i vostri capelli siano relativamente asciutti prima di passare al phon? Non è certo per guadagnare di più, ma perchè conoscono i capelli e sanno che così si rovineranno di meno.
Eliminate l’acqua in eccesso tamponando delicatamente; non strofinate i capelli bagnati con un asciugamano. Strofinare la testa in modo troppo deciso non farà che aggrovigliare i capelli bagnati, trasformandoli in un ammasso ribelle che si spezzerà non appena tenterete di districarlo.
Usate il calore con moderazione. Immaginate di aggredire le mani con un getto d’aria calda ogni volta che le lavate. In poco tempo diventerebbero screpolate, sensibili e secche. Tenete presente che la stessa cosa succede alla testa. Abbassate la temperatura del phon e asciugateli con aria meno calda. In questo modo proteggerete la chioma, oltre a darle più volume.
Usate un balsamo prima di asciugarli. I capelli perdono circa un terzo della loro naturale idratazione quando si usa il phon, ma se li proteggete con un balsamo, il calore andrà a loro vantaggio, perchè stimolerà il fattore idratante del prodotto a penetrare nel capello.