Applicare lo smalto senza sbavature: trucchi per una manicure al Top

Fare la manicure a casa può essere difficile ma con qualche accortezza e trucchetto, mettere lo smalto senza sbavature è un gioco da ragazzi

Camilla Cantini Beauty blogger

Le mani sono una delle parti del corpo più visibili, che permettono di esprimerci e sono vere protagoniste. Ecco quindi che unghie poco curate, al naturale o con lo smalto, possono non essere un gran biglietto da visita. Spesso però ci si ritrova con unghie con la ricrescita, con lo smalto applicato male o sbeccato, per pigrizia o perché l’onicotecnica non ha appuntamenti disponibili. 

Se applicare lo smalto semipermanente risulta essere un po’ più difficile, lo smalto classico è un buon compromesso per avere mani sempre in ordine. Non tutti però hanno una grande manualità e, spesso, rinunciano ad applicarlo proprio per evitare sbavature ed imperfezioni. In realtà ci sono tanti trucchi, accorgimenti e strategie per riuscire nell’impresa, provare per credere!

Fonte: 123rf

Se non avete molta manualità prediligete gli smalti chiari o glitter

Come prima cosa è importante, specie per chi è alle prime armi, prediligere smalti chiari o con glitter. Qualsiasi sbavatura, infatti, sarà molto più visibile con gli smalti scuri, colorati o bordeaux, che tendono a macchiare maggiormente la pelle. Inoltre, con queste tonalità intense, l’applicazione deve essere precisa anche per quanto concerne la forma, altrimenti il bordo dell’unghia risulterà poco omogeneo.

Con gli smalti chiari, invece, il gioco si semplifica: qualche piccola sbavatura, specie con quelli lattiginosi o nude, risulta quasi invisibile e, anche rimuovendola, qualora dovesse rimanere qualche residuo, nel complesso la mano risulterà in ordine. Anche gli smalti glitter sono un ottimo stratagemma, perché già di per sé non sono un colore uniforme, ma sfaccettato di riflessi, che camuffano quindi qualsiasi errore.

Fonte: 123rf

Con i pennelli piatti e grandi è più facile applicare lo smalto

Oltre al colore è importante scegliere un prodotto di facile applicazione, in modo da semplificare la manicure. Un pennellino piccolo e tondeggiante è più difficilie da maneggiare, perché bisogna ripassarlo più volte per coprire tutto il letto ungueale. I pennelli piatti e larghi, invece, si poggiano sull’unghia e la coprono quasi completamente e sono di più facile utilizzo. Così facendo basterà una prima passata e un piccolo ritocco giusto ai bordi, per completare il primo strato di smalto. Inoltre, presentano spesso una punta leggermente stondata che accompagna naturalmente la forma dell’unghia.

Fonte: 123rf

Se volete che lo smalto vi duri il più possibile evitate questi due gesti

Per far durare più a lungo lo smalto sulle unghie, invece, evitate due gesti che vengono quasi spontanei. Come prima cosa evitate di sbattere lo smalto per amalgamare bene il colore. Uno smalto ancora in buone condizioni non dovrebbe essere separato, non dovrebbe cioè avere oli o sostanze liquide in superficie. Agitare lo smalto crea delle bolle nel prodotto, un po’ come agitare un qualsiasi liqiudo. Queste bolle, poi, potrebbero creare aria durante la stesura sull’unghie, non facendolo aderire bene e, così facendo, lo smalto potrebbe sbeccarsi prima.

Così come per il mascara, poi, non aprite e chiudete la boccetta più volte facendo su e giù con il pennellino, perché questo incorporerebbe aria nel prodotto e, di nuovo, il risultato è uno smalto meno duraturo una volta applicato sull’unghia. Ricordatevi poi di pulire bene il bordo del pack una volta finita la manicure, perché troppo accumulo di prodotto sul vetro tenderà a seccare a far chiudere male il contenitore. Lo smalto all’interno si rovinerò prima prima e sarà più difiicile applicarlo sulle unghie, perché pastoso.

Fonte: 123rf

È il momento dell’applicazione: ecco come non sbagliare

Per applicare lo smalto ci sono alcuni accorgimenti per rendere il momento della manicure più facile. Prendetevi il vostro tempo, senza fretta, non solo perché ogni smalto ha un tempo di asciugatura diverso, ma anche perché è più facile sbavare se si vuole cercare di fare veloce. Infatti, una corretta applicazione prevede più passate sottili per un colore omogeneo, senza però creare accumulo di prodotto.

Cominciate con una prima passata molto leggera, non importa se il colore non risulta pieno, ci penseranno le successive. Applicare poco prodotto fa in modo che si asciughi molto più velocemente, mentre fare strati spessi tende a non far asciugare mai lo smalto, ecco perché è più facile che si creino segni. 

Fonte: 123rf

Un trucchetto salvavita per una perfetta manicure

Se proprio non riuscite ad essere precisi, due sono i metodi più efficaci per ovviare a questo problema, specie se sporcate il girocuticole. Come prima cosa potete applicare con un cotton fioc di piccole dimensioni un po’ di olio sulla pelle intorno all’unghia, prestando però molto attenzione a non farlo andare sopra questa. Così facendo, lo smalto non riuscirà ad attaccarsi alla pelle e, lavando le mani, sarà facile rimuovere un eventuale eccesso. Attenzione però, perché se l’olio dovesse finire sull’unghia, la durata dello smalto sarebbe ridotta.

In alternativa, potete utilizzare dei prodotti specifici che creano una sorta di pellicola protettiva sui contorni dell’unghia. Una volta asciugata procedete ad applicare lo smalto e poi rimuovetela tirandola via. In questo modo i residui di smalto e di sbavature saranno sopra al prodotto e non a contatto con la pelle, e quindi saranno rimossi una volta tolta la pellicola. A dire la verità, se non volete comprare un prodotto specifico, potete utilizzare anche della classica colla vinilica, il risultato sarà lo stesso!

Fonte: 123rf

Sbabatura? No problem, ecco come rimediare

E se ormai c’è la sbavatura? Ottime sono le penne correttive, perché molto precise e facili da utilizzare. Hanno però vita breve, perché la punta tende a sporcarsi spesso e, nonostante vengano fornite di ricambio, sono comunque da sostituire frequentemente. Sicuramente una soluzione più economica è quella di utilizzare un bastoncino di cotone e del solvente. Scegliete dei cotton fioc di piccole dimensioni ed appuntiti ed imbevete solo la punta di remover, senza esagerare altrimenti colera anche sulla parte di smalto che non dovete correggere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Applicare lo smalto senza sbavature: trucchi per una manicure al Top