Colorare i capelli con l’henné: benefici e modi d’uso

L'hennè è una miscela naturale dall'alto potere colorante che dona lucentezza, fortifica e ripara i capelli

Lhennè è un cosmetico naturale molto antico, utilizzato dalle donne da tempo immemorabile per la colorazione dei capelli e la decorazione del corpo. Ricavato dal processo di essiccazione di alcune particolari piante, quali la Lawsonia, l’hennè si presenta come una polverina che, addizionata ad acqua calda o altri infusi, diventa una crema da spalmare direttamente sulla zona da trattare, da lasciare riposare per qualche ora, in modo da consentire al colore di aderire perfettamente alla superficie attraverso il naturale processo di ossidazione.

Non tutto l’hennè ha potere colorante. L’hennè neutro, ad esempio è una miscela di piante utile per fortificare i capelli. Le donne indiane lo utilizzano quotidianamente come impacco e ne riscontrano molti benefici.

L’hennè rosso è composto maggiormente di Lawsonia inermis che, dosata in maniera variabile riesce a dare sfumature ramate chiare o violacee.

L’indigo è una pianta di colore scuro, utile ad ottenere una sfumatura tendente al nero o al castano. Per aumentarne i riflessi, in molti consigliano di miscelare la polvere con una tisana al mirtillo o ai frutti di bosco che ha il merito di tonalizzare i capelli, uniformandone l’insieme. La durata del colore è variabile, in genere tre mesi, e consente di coprire i capelli bianchi.

Per preparare un ottimo hennè si consiglia di miscelare la polvere con acqua calda, aggiungendo, all’occorrenza, degli ingredienti idratanti poiché il preparato tende a seccare i capelli. Molti suggeriscono di utilizzare il miele, alimento nutriente e lenitivo, oppure lo yogurt, cremoso e ricco di vitamine e sali minerali utili alla cute.

L’hennè deve essere applicato sui capelli, o sul corpo, con un pennello o con le mani, facendo attenzione ad indossare i guanti per non macchiarsi. Trattandosi di una pianta altamente colorante, l’hennè deve essere spalmato in maniera molto ordinata, aiutandosi con un pettine a denti larghi o una spazzola vecchia, in modo da fare aderire perfettamente il composto.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Colorare i capelli con l’henné: benefici e modi d’uso