Che cos’è lo smalto gel per unghie e per chi è adatto

Il gel smalto semipermanente si è rivelato un'ottima soluzione per tutte quelle donne che non hanno tempo per dedicarsi quotidianamente alla cura delle proprie mani

A volte non tentiamo neanche di mettere lo smalto perché sappiamo che, anche solo dopo un giorno, questo potrebbe rovinarsi costringendoci quindi a una nuova stesura. Una soluzione a tale problema è quella dello smalto gel semipermanente. Con una durata di circa tre settimane, molto facile da stendere anche da sole, questo prodotto si adatta anche alle donne impegnate per l’intera giornata in lavori manuali. Lo smalto può essere sia applicato a casa sia dall’estetista, e un trattamento base ha il costo di circa 20-30 euro.

Se la vostra scelta sarà quella di applicarvelo da sole a casa, i prodotti che dovrete acquistare sono: una lampada UV, un gel base e un gel fissante, lo smalto semipermanente e un prodotto adatto alla sua rimozione. Questo tipo di prodotto, a differenza dei comuni smalti, ha la consistenza di un gel, appositamente progettato per essere asciugato e fissato con la lampada UV. Applicabile sia su unghie naturali che ricostruite, può tranquillamente essere rimosso senza l’utilizzo di frese o lime, che danneggerebbero l’unghia sottostante.

Il primo passaggio da fare per applicare lo smalto è effettuare una corretta manicure: rimuovere le pellicine in eccesso, limare le unghie e stendere un prodotto emolliente. Si procede poi con la stesura del gel base che, una volta asciutto, consentirà l’applicazione dello smalto vero e proprio. Verrà poi, come ultimo step, passato il gel sigillante. A seguito di ogni stesura i gel dovranno essere polimerizzati attraverso la lampada UV. In poco più di dieci minuti sarete in grado di ottenere una manicure perfetta, che resterà tale per almeno due o tre settimane.

Ma a chi si adatta questo particolare smalto? Sicuramente a chi non ha unghie rosicchiate o a chi non soffre di onicofagia (diversamente, si rischierebbe di ingerire parte dei gel, atto che potrebbe rivelarsi dannoso per la salute). Chi poi non desidera sottoporsi a una vera e propria ricostruzione unghie potrà ricorrere all’utilizzo dello smalto semipermanente per avere una manicure che duri nel tempo e che appaia sempre curata. Infine, chi non vuole la bombatura tipica che si ottiene dopo un trattamento di ricostruzione, o chi teme che l’utilizzo di lime e frese per rimuovere i prodotti applicati possa rovinare l’unghia, si troverà a scegliere questa soluzione.

Immagini: Depositphotos

Che cos’è lo smalto gel per unghie e per chi è adatto