Capelli lunghi: ispirazioni per le pettinature di primavera

Dalle passerelle qualche ispirazione per la stagione: parola d'ordine "easy-and-go"

Se la creatività è il quid di ogni donna che riesce a trasformare una chioma in un’opera d’arte, figuriamoci quello che possono ideare gli stilisti. Dalle passerelle Primavera-Estate 2018 sono uscite così tante idee e acconciature per i capelli lunghi che sarebbe difficile trovare una sola certezza. Ma un trend l’abbiamo scovato ed è un imperativo: nessuna via di mezzo.

Domina il look messy, quello che ti fa far pace con i ciuffi ribelli che compaiono al mattino, ma ricordati che è un messy architettato a tavolino, l’errore non è contemplato. Perciò le chiome sono fluide e libere, un po’ gipsy, con accenni di onde che sembrano richiamare le beach waves dell’anno scorso uscite da una notte passata su una chioma intrecciata. Per realizzarle puoi anche usare il ferro arricciacapelli o attorcigliare i capelli con le dita e poi destrutturare il tutto con la spazzola e uno spray texturizzante al sale marino.

Più facili delle beach waves sono le flaves, o flat waves, che sono nel pieno del loro successo: sono onde piatte che si ottengono con semplici piastre tubolari o con le classiche e notturne trecce morbide che partono dall’orecchio e non dall’attaccatura dei capelli. Da provare. Ma se ti dimentichi di sciogliere le trecce, non ti preoccupare: sono ancora un trend di stagione come l’anno scorso.

Lo stile beach si vede anche nell’uso sfrontato del wet: l’effetto bagnato offre una texture diversa ai capelli ma sempre con la leggerezza di non prendersi sul serio. Puoi fare una riga precisissima laterale e domare le chiome con un gel e un pettine per un risultato stiloso, oppure usare le dita e una crema lisciante e portare tutti i capelli all’indietro per il look di chi è appena uscito dal mare. Di rigore per le fashion addicted sfoggiare l’effetto bagnato in una doppia versione: la double texture va per la maggiore, soprattutto quella che vuole le radici domate dall’effetto wet e le punte libere e sciolte.

Il look easy e casual sembra veramente aver fatto proseliti anche nel raccolto: code che si ripiegano arrotolate su se stesse e vengono trattenute velocemente da elastici, oppure mollette che addomesticano le ciocche divise da rigide righe in centro o laterali, ma permettono ai capelli lunghi di muoversi in totale libertà. Il trend del raccolto sembra essere questo: riportare anche sulla chioma la doppia anima della donna, superbamente bella soprattutto quando è imperfetta e libera anche quando sembra composta. Per qualche suggerimento, guarda questa gallery.

Capelli lunghi: ispirazioni per le pettinature di primavera