Capelli: il colore perfetto senza il parrucchiere

Tinta homemade? Si può fare, ma per scegliere il colore giusto devi partire dalla tua carnagione

Quando si parla di tinte homemade, realizzate senza il consulto del tuo hairstylist, bisogna procedere con cautela poiché l’errore è dietro l’angolo. La tinta per i capelli in genere dura qualche settimana, perciò sbagliare colore potrebbe essere un po’ imbarazzante. Ecco quindi come procedere nella decisione del trend di stagione da seguire, tra colori sorbetto e sfumature blu.

Il colore perfetto senza il parrucchiere: conoscere la tua carnagione

Sembra banale, ma riconoscere il colore della propria pelle è fondamentale e non è così semplice. Hai sempre pensato di avere la carnagione olivastra di tua madre? Potresti scoprire che non è così. Il test è semplice. Durante le ore mattutine posizionati in una zona dove la luce del sole entri facilmente. Avvolgi i capelli in un telo bianco e guardati allo specchio: se il tuo colore tende al giallo, avrai una pelle con tonalità calde. Se tende al blu, la tua pelle ha tonalità fredde.

Il colore perfetto senza il parrucchiere: regole generali

La regola generale è quella che associa alla carnagione dai sottotoni freddi i colori freddi ossia dominati da punte di blu, mentre alla carnagione con sottotoni caldi, colori dominati dai gialli e rossi. Il colore dei capelli serve per dare più luce alla pelle: sbagliare tono significa spegnere la luminosità dell’epidermide e relegarti nella zona “grigia”. A questa si abbina la seconda regola: meglio cambiare colore di uno o due toni rispetto al colore di partenza e non di più.

Il colore perfetto senza il parrucchiere: carnagione chiara e fredda

La carnagione molto chiara con tonalità fredde si accompagna a capelli dal colore naturale biondo o castano. Se vuoi cambiare colore, scegli una gamma di nuance fredde, dal biondo cenere al biondo platino, dal castano cenere, all’argento e ai colori molto scuri. Bandisci invece il biondo dorato, il rosso caldo e il rame.

Il colore perfetto senza il parrucchiere: carnagione chiara e calda

Se hai la carnagione tendente alle tonalità calde, la base naturale dovrebbe essere bionda, castana o rossa. Evita tutte le tonalità cenere che sono quelle fredde e buttati sui colori caldi come il biondo miele, il castano dorato, il caramello, il rame e il rosso intenso.

Il colore perfetto senza il parrucchiere: carnagione dorata

Questa tonalità di carnagione, a metà strada tra la pelle chiara e quella olivastra, tende ai toni caldi. La base naturale dei capelli in genere è castano scuro con sfumature rossastre. Il colore da scegliere si gioca sul castano dorato, il caramello, il cioccolato. Da evitare il biondo cenere.

Il colore perfetto senza il parrucchiere: carnagione olivastra

A dispetto dell’immaginario che vede la donna dalla carnagione olivastra una donna”caliente”, in realtà questo colore è dominato dai toni freddi del blu. Per questo i colori perfetti sono il castano scuro cenere e il nero con i riflessi blu, viola, e mogano.

Capelli: il colore perfetto senza il parrucchiere