Capelli: i 7 errori da non fare con l’hair style fai da te

Fretta, disattenzione o, al contrario, eccesso di perfezionismo: scopri quali errori fai quando metti in piega i capelli

Avere un parrucchiere personale sempre a disposizione è il sogno proibito di ogni donna. Che bello sarebbe poter dimenticare spazzole e phon e uscire sempre con un hairstyle da urlo! Probabilmente, come la maggior parte di noi, anche tu ti ritrovi a fare i conti con la piega fai da te, ma ci sono alcuni errori che potresti compiere e che rischiano di vanificare tutti i tuoi sforzi. Eccoli.

1. Non lavare i capelli nel modo giusto

Potrebbe sembrare banale, ma anche lavare i capelli è un gesto da compiere con attenzione, e nel modo giusto. In particolare, prenditi tutto il tempo necessario per sciacquare bene ogni ciocca, massaggiando delicatamente il cuoio capelluto, altrimenti i residui di shampoo e balsamo possono rimanere sulle fibre e appesantirle, facendo sembrare i capelli subito grassi e spenti.

2. Non usare i prodotti giusti

Che si tratti di shampoo o di prodotti per lo styling, uno non vale l’altro, semplicemente perché ognuna di noi ha capelli diversi e dunque esigenze diverse. È importante, dunque, scegliere con attenzione il prodotto per la pulizia – ad esempio se hai problemi di forfora o una cute molto sensibile puoi provare i cosiddetti prodotti low-poo– e anche il balsamo. Se i tuoi capelli tendono a seccarsi, ma con un normale balsamo si appesantiscono, prova un prodotto senza risciacquo: ti aiuta anche con la messa in piega.

3. Usare troppi prodotti

Vuoi pulire, nutrire, districare e curare i tuoi capelli, ma se applichi troppi prodotti rischi di sovraccaricare la tua chioma. Dopo lo shampoo ciò che non deve mancare è un dermoprotettore, un prodotto in grado di evitare al capello lo stress del phon e della piastra, ma nel caso di creme e spume, usale sempre con moderazione e senza sovrapporle.

4. Usare troppo il phon

Specialmente se hai i capelli corti, spegni il phon quando non sono ancora perfettamente asciutti. In questo modo otterrai un effetto più naturale. Se il tuo look è spettinato, puoi completarlo con un tocco di spuma o cera.
Phon capelli rovinati

5. Avere fretta

La pazienza deve essere la tua dote più importante quando ti appresti alla piega fai da te, soprattutto se hai molti capelli o hai i capelli lunghi. Ricordati di lavorare su piccole ciocche in modo da diffondere il calore in modo più uniforme. Se vuoi un effetto volume, poni particolare attenzione alle radici mettendole in piega verso l’alto e poi verso l’esterno della testa.

6. Non usare gli strumenti giusti

La spazzola è uno strumento fondamentale per lo styling fai da te. Quella di piccole dimensioni è ideale per dare volume alle radici e per disciplinare i capelli corti, mentre se hai i capelli lunghi, scegline una di dimensioni maggiori. Usa sempre la piastra o l’arricciacapelli sui capelli completamente asciutti e prima dell’accensione controlla che siano in perfette condizioni, altrimenti potrebbero risultare pericolosi. Quando li acquisti, assicurati che esibiscano il marchio di garanzia europeo.

7. Insistere sulle punte

Spesso le punte sono la parte più danneggiata dei capelli e risentono degli stress ambientali e dei trattamenti troppo bruschi. L’uso frequente di phon e spazzola, ma anche di piastre e arricciacapelli, può inaridire le fibre del capello, che tendono a spezzarsi nella parte finale o ad aprirsi in doppie punte. Durante lo styling, cerca di avere un occhio di riguardo per le punte, proteggile con prodotti specifici e non procrastinare un taglio, anche solo di qualche centimetro, se noti i capelli molto sfibrati.

Capelli: i 7 errori da non fare con l’hair style fai da te