Capelli: cosa sono i nuovi prodotti low poo e come usarli

Eliminare prodotti ricchi di solfati e troppo aggressivi è la chiave per avere capelli più sani e luminosi. Il nuovo trend dei "low-poo" sbarca in Italia, ecco come usarli

Arriva dal mondo delle celebrity la nuova tendenza per combattere i capelli danneggiati: il low-poo. Star del calibro di Shailene Woodley e Amanda Seyfried hanno infatti detto addio ai classici shampoo e si sono convertite all’utilizzo di prodotti meno aggressivi che rendono i capelli più sani e luminosi e che hanno fruttato loro il titolo di “belli capelli”, scansando dal podio la chioma dorata di Jennifer Aniston.

La validità dei prodotti low-poo deriva dall’innovativa texture cremosa che, molto più simile a un balsamo che a un classico shampoo, non crea schiuma e non secca il capello ma, al contrario, lo nutre fino alle radici. L’assenza di solfati permette che il cuoio capelluto non venga danneggiato e il capello spezzato, dunque questi prodotti sono adatti a chi soffre di irritazioni o ha il cuoio capelluto molto sensibile, e per chi soffre di problemi di forfora sia grassa che secca, poiché regolano la produzione del sebo mantenendo i capelli puliti più a lungo.

Il packaging di questi prodotti, dotati di erogatore a pressione, è davvero funzionale. In base alla lunghezza dei capelli, si necessitano dalle 10 alle 15 erogazioni per lavaggio, che devono essere distribuite uniformemente tra radici e punte. La consistenza voluminosa rende l’applicazione estremamente semplice, ma dopo aver distribuito il prodotto, è importante lasciarlo in posa per qualche minuto e in seguito risciacquare abbondantemente per eliminare ogni residuo.

Durante questo processo è fondamentale districare i nodi solamente con le dita, evitando di usare il pettine. I prodotti low-poo sono ancora agli esordi, ma già da ora sono disponibili in diverse versioni, in particolare quella dedicata ai capelli colorati e sfibrati o secchi.

Oltre ai prodotti giusti, poi, è essenziale completare la beauty routine del capello con un’asciugatura delicata. Per chi ha i capelli ricci è indicato il plopping, mentre chi vuole utilizzare il phon dovrà farlo con particolare attenzione e senza esagerare con la temperatura, causa di grande stress per la chioma.

Per chi ha i capelli danneggiati, i prodotti low-poo possono essere una vera rivoluzione: si sa, il cambiamento inizia sempre dai capelli.

Capelli: cosa sono i nuovi prodotti low poo e come usarli
Capelli: cosa sono i nuovi prodotti low poo e come usarli