Capelli bianchi, perché no! Negli USA impazzano le “Pantere Grigie”

Il grigio avanza, sempre più inesorabile. Dalle passerelle alla tv, dai consigli di amministrazione agli scranni delle istituzioni, tra le donne risuona un richiamo, quello dei capelli lasciati naturalmente bianchi o grigi. A ostentare orgogliosamente i fili bianchi tra le chiome ci avevano già provato le femministe negli anni ’70, andando decisamente contro corrente rispetto alla tendenza imperante della tinta: le statistiche registrano che negli anni ’50 solo il 7% delle donne si colorava i capelli bianchi, mentre oggi lo fa il 95%.

Ma i tempi cambiano e oggi, tramontato l’edonismo reaganiano che imponeva al gentil sesso di qualsiasi età un’immagine giovanilista più o meno credibile e complice una sorta di nuova austerità derivata dalla crisi economica, nemica dell’appuntamento fisso col parrucchiere, altre donne ci riprovano. Non è più necessario come un tempo per le donne non ancora sicure nei loro ruoli di comando "travestirsi" in modo da allontanare il più possibile da sé l’apparenza di casalinga e mamma

La tendenza, come spesso accade, parte Oltreoceano e da donne arrivate stabilmente al successo che possono permettersi di imporre le proprie idee: la prima "ribelle" a rivendicare il diritto di mostrare orgogliosamente i capelli bianchi è la giornalista Anne Kreamer, che raccoglie le sue rivendicazioni nel libro "Going Gray". Un titolo diventato uno slogan e che dà il nome a siti, blog, profili su Facebook e post su Twitter.

A dare manforte alla Kreamer sono poi arrivate la conduttrice tv californiana Dana King la quale, contrariamente al volere del suo capo, nel gennaio 2010 osò apparire sugli schermi con i capelli bianchi, ottenendo peraltro la completa approvazione del suo affezionato pubblico sia come share che direttamente via e-mail.
Che dire poi di Christine Lagarde, donna da sempre in carriera oggi arrivata al vertice del Fondo Monetario Internazionale? Il messaggio delle Pantere Grigie è chiaro: sono potente e non mi vergogno della mia età: anzi, ho i capelli bianchi e me ne vanto. E se persino Sarah Jessica Parker, un tempo senza un capello fuori posto né fuori dal colore biondo standard, negli ultimi tempi trascura la tinta, o se la trasformista Lady Gaga arriva a tingerli di grigio argento, vuol dire che le Pantere Grigie forse cambieranno il mondo. 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capelli bianchi, perché no! Negli USA impazzano le “Pantere Gri...