Capelli anni ’60, le donne di Moroni: stile semplice ma sofisticato

Una mostra dedicata alla bellezza femminile quella ideate da Pier Giuseppe Moroni, Direttore Artistico Wella Professionals. "L’idea di questa mostra non è nata per caso – spiga – Quando inaugurai la galleria, nel 2005, scelsi una mostra su Monica Vitti con foto scattate sul set di Michelangelo Antonioni. L’anno dopo feci Virna Lisi, poi Silvana Mangano e Alida Valli. Loro sono vere e proprie icone, donne di cui tutti noi italiani dobbiamo essere fieri, di cui spesso non si parla abbastanza. Sono donne che ci invidiano in tutto il mondo, fonte di ispirazione continua su tutti i set fotografici".  

Come opere d’arte, le donne create da Pier Giuseppe Moroni con il loro stile sofisticato più seducente che mai, si muovono in un’eleganza dal sapore retrò, naturalmente dive davanti all’obiettivo di Steve Hiett, noto al mondo della moda come "The king of flash". Il connubio di Moroni con Steve Hiett  si rinnova per il secondo anno e fa risplendere un’inedita femminilità dall’eleganza senza tempo. Bellezze iconiche di stile, dal fascino indimenticabile, che rievocano gli anni Sessanta.

"Non è casuale – spiega ancora Moroni – che dopo tutti questi anni questi modelli si ripropongano e siano sempre presenti. Nell’aria c’è ancora voglia di bon ton, la donna vuole curarsi e dimostrare di tenere alla sua persona. Negli anni passati si richiedeva uno stile molto più naturale, che passasse quasi inosservato, quasi non si doveva vedere che la donna era stata dal parrucchiere. Adesso invece la donna pretende che si veda eccome. Negli anni passati il lavoro dello stylist doveva quasi scomparire, oggi invece deve essere ben evidente".

Pier Giuseppe Moroni ha tratto ispirazione dalla più autentica bellezza italiana dell’epoca, oggi viva più che mai, rappresentata da donne come Monica Vitti in Deserto Rosso di Michelangelo Antonioni e Virna Lisi in Made in Italy di Nanni Loy. Sofisticate e impeccabili nella loro raffinata e ovattata quotidianità, le nuove signore si muovono negli  interni di Villa Necchi Campiglio in una sintesi estetica, espressione della migliore borghesia italiana anni ’60 e ’70. La loro discreta eleganza immersa in un’atmosfera classica sorprende con insolite contaminazioni eclettiche sfoggiando acconciature sculture che decretano una visione estremamente chiara sulle tendenze capelli.

Mercoledì 4 Dicembre 2013, ore 19.00: inaugurazione della mostra (sarà presente il fotografo) 
Location: 7.24×0.26 Pier Giuseppe Moroni Gallery, via S.Pietro all’Orto, 26 Milano

La mostra rimarrà aperta fino al 31 marzo 2014 con i seguenti orari: da martedì a sabato 9.30-18.00 chiusa domenica e lunedì. Ingresso libero

<span></span>

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capelli anni ’60, le donne di Moroni: stile semplice ma sofistic...