Capelli a 40 anni: tagli, colori, prodotti e idee

A 40 anni si può ancora sperimentare con taglio e colori: ecco tutte le idee e i consigli per un look perfetto anche a quest'età

A quarant’anni solitamente le donne vivono un nuovo periodo della propria vita, in cui hanno una maggiore consapevolezza e sicurezza. Si tratta di un momento magico, in cui si affronta una seconda giovinezza con ritrovato entusiasmo. Spesso questa fase è accompagnata dalla voglia di cambiare e rivoluzionare il proprio look, dandogli una sferzata di energia.

Dal colore al taglio: a quarant’anni ci si può concedere (quasi) tutto. Ovviamente non si hanno più vent’anni, quindi non si dovrà osare eccessivamente, e nemmeno trenta, ciò significa che bisognerà fare attenzione con la tinta. In generale l’obiettivo deve sempre essere quello di trovare un hair style che ringiovanisca, che non invecchi e che sia adatto alla propria età. Una missione impossibile? Assolutamente no!

Capelli 40 anni: tagli

A quarant’anni l’ideale è un bel taglio corto, in grado di dare una sferzata al proprio look. Se siete indecise puntate su un pixie cut, sempre di gran moda, perfetto da sfoggiare in ogni occasione, sia di giorno che di sera. Questo look è l’ideale per le donne che non vogliono perdere troppo tempo con l’hair style. Ottimo anche il bob corto, da abbinare ad un ciuffo laterale elegante e chic.
Quando optate per i capelli corti però fate sempre attenzione a non scegliere tagli troppo geometrici. Una soluzione di questo tipo infatti mette molto in evidenza il viso, quindi il consiglio è quello di farsi guidare dal parrucchiere di fiducia, che saprà indicare quale opzione preferire per minimizzare i difetti ed esaltare la propria bellezza naturale.

capelli biondi 40 anni

Spesso a quarant’anni non si ha ancora voglia di darci un taglio, meglio allora puntare su una lunghezza media, molto più facile da gestire. Per regalare movimento alla vostra chioma scegliete un lob (long bob) o su un bob destrutturato. Portatelo mosso e con una frangetta ribelle come Maddalena Corvaglia, oppure liscissimo e con la riga in mezzo prendendo esempio da Kim Kardashian.

Infine a quarant’anni è possibile sfoggiare anche una chioma lunghissima. Di solito le donne sono convinte che superati i trenta si debbano portare i capelli corti o cortissimi, ma anche l’extra long è una soluzione buona a quest’età. L’importante è prendersi cura dei capelli, scegliere un taglio scalato ad hoc dal parrucchiere e optare per colori e sfumature naturali, non eccessivi, e che regalino un effetto vaporoso e chic alla chioma. Con queste accortezze anche i capelli lunghi possono donare un aspetto giovane, l’importante è non trascurarsi mai e andare spesso dal proprio colorist di fiducia per i ritocchi necessari. In caso contrario l’effetto “trasandato” è dietro l’angolo!

Capelli 40 anni le acconciature

Capelli treccia 40 anni

Quando si parla di hair style per le over quaranta esiste un grande dilemma: lisci o ricci? Gli esperti consigliano di puntare sempre sulla naturalezza, sfruttando le doti proprie del capello. Se avete voglia di cambiare look ogni tanto potete usare la piastra per un effetto sleek oppure creare delle onde morbide.

Infine un alleato su cui puntare sempre è la frangia. Si tratta di uno stratagemma perfetto per coprire le rughe della fronte e i piccoli difetti del viso. Quale scegliere? Meglio evitare una versione rigida e strutturata, adatta ad un volto più giovane, puntate invece su una frangia selvaggia e sbarazzina, piuttosto lunga.

Per le acconciature largo spazio alla coda, portata alta per fare sport oppure bassa e di lato in versione chic. Ottimo pure il messy bun spettinato e la treccia a spina di pesce, un vero must!

Capelli 40 anni: colori e sfumature

A quarant’anni è ancora possibile osare con il colore, pur mantenendo sempre un certo stile e senza esagerare. Se rispetterete questa regola importante riuscirete a sfoggiare qualsiasi tinta. Vi piace lo shatush? Questa tecnica è più indicata per le trentenni o le ventenni, meglio provare un’altro effetto bellissimo, ma molto più naturale, come il balayage.

Sceglietelo nella versione bionda, in quella castana, ma anche rossa (l’ormai famoso fallayage). Per i capelli spenti e opachi la soluzione potrebbe essere un colore dai riflessi gloss o un tono su tono, in grado di uniformare il colore e mantenere i riflessi. In tutti casi un segreto per far notare meno la ricrescita è quello di tingere i capelli con tonalità chiare, come il biondo, il caramello o il castano chiaro. Ottimo anche il rosso, che regala carattere alla chioma e avvolgenti sfumature.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capelli a 40 anni: tagli, colori, prodotti e idee