Che cos’è la Bolla del Bichat, e perché sempre più donne vogliono rimuoverla

Cuscinetto adiposo all'interno delle guance, è spesso considerato l'"ingrediente" per un lifting di successo

Tra le celebrities di Hollywood come tra le donne comuni, c’è un intervento di chirurgia estetica che sta prendendo sempre più piede: è l’asportazione della Bolla del Bichat (o “pallottola”), e cioè di quel piccolo tessuto di grasso presente nelle guance che conferisce al volto un aspetto “paffuto”.

Sita tra il muscolo massetere e il muscolo buccinatore, la Bolla del Bichat altro non è che tessuto adiposo: impiegata nella masticazione e nell’allattamento (sostiene infatti la guancia durante la poppata), è esattamente ciò che rende le guance dei bimbi rotondette mentre negli adulti tende a ridursi, sebbene non scompaia mai (neppure in caso di dimagrimento estremo, mentre in caso di ingrassamento aumenta). Ed ecco che, molte donne, scelgono di eliminarla.

Asportando la Bolla del Bichat, il volto assume subito un aspetto più scavato: il cuscinetto viene infatti comunemente utilizzato nella chirurgia estetica per gli interventi di rimodellamento facciale, dal momento che molti chirurghi sostengono la sua importanza nell’ottenere buoni risultati nell’esecuzione dei lifting. Rimuovendolo si ottiene un viso più definito, con le fossette delle guance più approfondite, con una maggiore esposizione degli zigomi e dei contorni mandibolari. Un risultato che può essere amplificato dall’associazione con altro procedure come il lipofilling o altre operazioni di rinforzo dei lineamenti del volto.

Eseguita da uno specialista – che possa valutare lo stato di salute della persona, e verificare che l’intervento sia effettivamente quello più indicato a correggere l’inestetismo -, la rimozione della Bolla del Bichat avviene tramite un intervento chirurgico che dura poco meno di un’ora e che prevede un’incisione all’interno della guancia per l’asportazione del cuscinetto: incisioni e punti di sutura rimangono nascosti, non vi sono cicatrici visibili e i possibili fastidi post-operatori si risolvono nel giro di una settimana, durante la quale è consigliabile evitare di fumare e adottare una corretta igiene orale.

Sebbene già dopo un mese i risultati siano visibili, per apprezzare a pieno gli effetti dell’intervento bisogna attenderne tre o quattro. Trascorso questo periodo si potrà ammirare un volto decisamente più scavato, meno paffutello. Sebbene, spesso, per veder diminuire la Bolla del Bichat basta una corretta alimentazione e un po’ di sana attività fisica.

Che cos’è la Bolla del Bichat, e perché sempre più donne vogl...