Olio di vinaccioli, gli effetti su pelle e capelli

Svariati gli utilizzi dell'olio di vinaccioli, da sfruttare per creare creme, maschere e prendersi cura dei propri capelli secchi

Alla scoperta di tutti i benefici dell’olio di vinaccioli e dei vari modi in cui è possibile miscelarlo per ottenere risultati eccellenti.

Sempre più persone si prendono cura di sé affidandosi a rimedi naturali, come ad esempio all’olio di vinaccioli, che si ottiene attraverso la pressione di semi dell’uva. Colore pallido e odore neutro a caratterizzare un prodotto che consente di beneficiare di un’azione antiossidante.

L’olio di vinaccioli è ricco di principi attivi e risulta essere un ottimo emolliente, se applicato sulla pelle, apportando un’azione sebo regolatrice. Ciò rende quest’olio l’ideale per le pelli grasse e miste, insieme anche al rapido assorbimento che garantisce. Occorre però averne cura, conservandolo a temperature inferiori ai venti gradi. In questo modo si eviterà il suo irrancidimento. Ovviamente dovrà essere tenuto lontano da ogni fonte di calore e dall’esposizione ai raggi del sole.

Le proprietà antiossidanti derivano dai fenoli e dalla vitamina E in esso contenuti. Caratteristiche ideali di un prodotto cosmetico utile nel prevenire e trattare le rughe, così come nel contrastare la perdita di tono ed elasticità dei tessuti. Limita inoltre le perdite d’acqua, favorendo la coesione tra le cellule. Può rappresenta la giusta soluzione per chi soffre di pelle secca o che tende a una rapida disidratazione.

Gli utilizzi possibili sono svariati, per un “amico della pelle” che può trasformarsi anche in un più che valido alleato per capelli secchi e spenti. La sua composizione può infatti rafforzare le fibre capillari e, per completare l’opera di bellezza fai da te, è possibile creare impacchi e maschere a base di olio di vinaccioli.

È possibile utilizzarlo in forma pura o miscelata, sfruttando altri oli di natura vegetale. Si può ad esempio sfruttare gli effetti garantiti da cinquanta millilitri circa di olio di vinaccioli con un cucchiaio di brodo di sale fino, così da ottenere un gommage ad azione emolliente ed esfoliante, da massaggiare con cura sulla pelle morbida dopo una doccia.

Miscelando l’olio con mezzo litri di latte di cocco si potrà invece ottenere un ottimo bagno anti età, versando tutto nell’acqua pronta in vasca. Le alternative sono svariate e così si può passare alla creazione di composto ideale per massaggi, mescolando con dieci millilitri di olio di gemme di grano, aggiungendo al composto dieci gocce d’olio essenziale di geranio, dieci di olio essenziale di limone e altrettante d’olio essenziale di lavanda.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olio di vinaccioli, gli effetti su pelle e capelli