Beauty da viaggio

Le regole che limitano la quantità di liquidi da portare nel bagaglio a mano hanno ormai cambiato il modo di fare la valigia, anche per quanto riguarda il beauty-case. Come portarsi in vacanza -e in volo– la crema o lo shampoo preferito senza farselo sequestrare al controllo bagagli dopo il check-in o senza dover spedire per forza la valigia?

Per cominciare, ripassiamo le norme sui liquidi che possono essere imbarcati in cabina. Questa categoria non comprende solamente l’acqua o le bibite, ma anche creme, lozioni ed olii, profumi e spray (come schiume da barba o deodoranti), gel (anche quelli per i capelli), sostanze in pasta (come il dentifricio), mascara e simili.

Queste sostanze possono essere imbarcate in cabina, ma solo se contenute in recipienti aventi ciascuno la capacità massima di 100 millilitri (1/10 di litro) o equivalenti (es: 100 grammi). I recipienti dovranno poi essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile, di capacità non superiore a un litro (cioè con dimensioni pari ad esempio a circa 18 x 20 centimetri).

Le case di bellezza per fortuna sono attrezzate per venire incontro alle esigenze delle viaggiatrici più vanitose e abitudinarie (senza dimenticare i viaggiatori) e mettono a disposizione numerose soluzioni che fanno al caso loro: buste di plastica delle dimensioni perfette e boccette di 100 ml con i prodotti più adatti per la trasferta per la pelle, per i capelli o per il corpo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Beauty da viaggio