Baby bang: è di moda la frangia cortissima

Torna alla grande la passione di molte: la frangia corta alla francese spopola sui red carpet

Correva l’anno 2002 e la frangetta di Amélie era già un caso di stile. Ora la baby bang è tornata sui red carpet cinematografici portata ambiziosamente da Emma Watson ai Golden Globe Awards 2018 e da Emma Roberts ai Critics Choice Awards: due icone di stile, seguitissime dalle ventenni.
Il fatto che anche loro si siano convertite alla frangia extra corta vuol dire che il 2018 ha già deciso che direzione prendere.

emma watson

Perché la baby bang ha già riscosso successo, e per alcune attrici è stata una vera cristallizzazione nel look. La dolce Audry Hepburn l’ha portato per quasi tutta la vita e la frangia ne ha definito indubbiamente lo stile, e anche bellissima Michelle Williams l’ha adottata per molti anni: tutti la conosciamo con la frangia super corta sia con il caschetto sia con il pixie cut anni Sessanta.

A chi sta bene la frangetta corta? Tutte potremmo provarla, ma per alcune ci potrebbero essere più difficoltà da armonizzare con un buon make up. La frangia corta dona soprattutto a chi ha il viso ovale, ma anche a chi ha il viso squadrato. Chi ha il viso tondo e vuole provare, deve avere dei lineamenti molto regolari come Ginnifer Goodwin che la porta in ogni cambio di look e, nel caso si scelga un bob, meglio tenere i capelli un po’ più lunghi.

Ginnifer Goodwin

Altro problema potrebbe sorgere per chi ha la fronte spaziosa: in genere la frangia cortissima non dona, ma se la fronte è più sottile, la baby bang sta benissimo. Anche chi ha il viso lungo e a forma di triangolo invertito o di diamante potrebbe non averne benefici in fatto di estetica: i lineamenti si induriscono e i difetti si fanno più marcati.

Come devono essere i capelli? Il top sono i capelli lisci, ma se li hai mossi, basta andare di phon e piastra. La baby bang non fa proprio per le ragazze dai capelli ricci, poiché il rischio è quello di sembrare un barboncino.

Altra considerazione da fare prima di darci un taglio netto è capire quanto tempo dedicherai al mattino per una messa in piega. Con la frangia corta si rischia di dormire e di alzarsi con una cresta inopportuna. Bisogna armarsi di tempo e accessori per renderla liscia e piatta e usare prodotti che la mantengano intatta nonostante pioggia, neve e umidità… una vera e propria sfida.

Baby bang: è di moda la frangia cortissima