Alti sullo schermo, bassi nella realtà. La vera statura dei più celebri sex symbol

Sarà merito degli effetti speciali, o forse del loro irresistibile carisma e sex appeal, che ci tengono inchiodate allo schermo in adorazione e ci fanno chiudere un occhio su alcuni particolari che forse non vogliamo neanche vedere. Ovvero sul fatto che molti degli attori che più amiamo in realtà sono bassi: non più di un metro e settanta, e a volte, ahimé, anche meno.
Li vediamo quando sfilano sul red carpet, più piccoli di quello che avremmo mai pensato, e molto spesso accompagnati da mogli o colleghe altissime che incedono al loro fianco indossando un tacco 12, tanto per sottolineare ulteriormente il fatto di essere più alte degli uomini accanto a loro.

E noi rimaniamo un po’ deluse, perché in fondo crediamo ancora all’antico adagio "altezza è mezza bellezza". Ma sullo schermo tutto è illusione: gli addetti del mestiere sanno che esistono non pochi trucchi, speciali e non, per far figurare un attore molto più alto di quanto sia realmente. A cominciare dall’inquadratura delle riprese, con i campi lunghi in lontananza che mascherano l’altezza, o i quadri abbassati di qualche centimetro nelle scene di interni. fino ad arrivare a espedienti come la pedanina per il bacio. Perché anche se non avremmo mai voluto saperlo per non rovinare la poesia, pare che questa sia stata usata anche per il bacio più famoso della storia del cinema, quello tra tra Viven Leigh e Clark Gable in Via col vento.

Quel che è certo è che alla fin dei conti, l’altezza degli attori non è tutto, considerando che molti dei più affascinanti sex symbol del grande schermo sono di scarsa statura: eccone alcuni.

Alti sullo schermo, bassi nella realtà. La vera statura dei più cele...