5 cosmetici fai da te con gli scarti del cibo: risultati strepitosi!

Lo sapevi che gli scarti di alcuni cibi possono diventare dei trattamenti cosmetici strepitosi? Ecco alcune idee assolutamente da provare!

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Hai mai pensato all’idea di preparare dei cosmetici utilizzando gli avanzi o gli scarti del cibo? Alcuni dei rifiuti destinati al cestino della spazzatura possono trovare nuova vita e diventare degli portentosi alleati di bellezza. Oggi ti spiegherò come creare 5 cosmetici con gli scarti di frutta, verdura e cibi.

Buccia di carota: maschera purificante per viso

Le bucce di carota, finemente sminuzzate o tritate, sono perfette per una maschera viso purificante, idratante e illuminante. Grazie al carotene naturalmente presente in questo ortaggio, potrai beneficiare di un’azione totalmente naturale che renderà il tuo viso morbido e luminoso. Inoltre il carotene è amico dell’abbronzatura, ottimo quindi per preparare la pelle all’estate.

Ti basterà mescolare le tue bucce ridotte in pezzi finissimi a 2 cucchiai di yogurt e lasciare in posa sulla pelle del volto per circa 15 minuti. Poi risciacqua e goditi i risultati.

Per questo scopo puoi anche usare gli avanzi della centrifuga, oppure frullare le bucce in un mixer per ottenere un composto pastoso da applicare sulle zone più ruvide del viso o del corpo.

Fondi di caffè: anticellulite e leviganti

I fondi di caffè sono utili nel trattare gli inestetismi cutanei della cellulite e per fare uno scrub levigante per tutto il corpo. Non a caso infatti, molti prodotti in vendita sul mercato hanno proprio questo ingrediente per contrastare la buccia d’arancia!

Farlo è semplicissimo: basta usare una tazza di fondi di caffè e mescolarla ad un paio di cucchiai di olio di oliva oppure a della semplice acqua. Aggiungendo del sale fino otterrai un effetto scrub massaggiante, mentre per amplificare ulteriormente il trattamento anticellulite, puoi aggiungere un paio di cucchiaini di argilla.

Bucce di banana: una panacea per la bellezza

Le bucce di banana destinate al cestino della spazzatura sono utilissime per molti scopi cosmetici. Forse non lo sai, ma sono perfette in caso di brufoli e verruche. Applica un pezzettino di buccia sulla zona da trattare e tienilo fermo con un cerotto o una benda. Cambiala quotidianamente e vedrai che la verruca o il brufolo sparirà.

Ottimo come rimedio di emergenza oppure come rimedio naturale, per chi non vuole acquistare prodotti specifici.

Se invece hai la pelle molto secca, frulla una buccia di banana con 2 cucchiai di yogurt, uno di olio di oliva e, facoltativamente, una puntina di miele. In questo modo otterrai un composto super nutriente da tenere in posa per 20 minuti prima di risciacquare.

Noccioli di albicocca o pesce per i piedi

I noccioli di pesca o di albicocca sono ideali per levigare la pelle dei piedi, soprattutto nelle zone più secche come i talloni.

Utilizzali al posto della pietra pomice o della raspa per pedicure e vedrai subito i risultati. Se ne hai la possibilità puoi anche ridurli in pezzi finissimi ed aggiungerli alla crema corpo per un’azione scrubbante sulla pelle dei gomiti, delle gambe e delle braccia.

Albumi o tuorli avanzati: usali così

Ti sono avanzati degli albumi o dei tuorli perché hai preparato una ricetta che prevedeva uno o l’altro? Non buttarli via, ecco come usarli!

Tuorli: i tuorli d’uovo sono ricchissimi di proteine e sono molto nutrienti. Puoi usarli come impacco per capelli (unendo un po’ di olio vegetale) oppure come maschera viso mescolata allo yogurt per una sferzata di vitalità.

Albumi: gli albumi possono essere usati per una maschera antirughe. Puoi unirli allo yogurt bianco o al miele per ottenere un composto facilmente spalmabile.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

5 cosmetici fai da te con gli scarti del cibo: risultati strepito...