USA: multa e prigione ai trans che sbagliano il bagno

Una proposta di legge obbligherebbe i transgender a usare i bagni pubblici del genere a cui appartengono geneticamente. Le foto di due ragazzi sui social mostrano i risultati

Storia di due trans sposati, tratta da Mattino Cinque.

 

In diversi stati americani è stata avanzata una proposta di legge che impedirebbe a Vladimir Luxuria, la trans più famosa d’Italia, di utilizzare il bagno delle donne. Ha fatto particolarmente scalpore quella presentata in Texas dove, chi viene colto in flagrante, rischia fino a 1 anno di prigione e 4,000$ di multa.

La domanda è: Perché ai transgender dovrebbe essere impedito l’utilizzo dei servizi che accolgono il genere sessuale a cui si sentono destinati? Quale problema si pensa di risolvere in questo modo? Siamo sicuri che non siano di più quelli che si andrebbero a creare?

Michael Huges (di fatto un uomo, sebbene nato donna) e Brae Carnes (di fatto una donna, sebbene nata uomo) la pensano allo stesso modo: si tratta di legalizzare una discriminazione. La cosa curiosa è che hanno avuto, a distanza, la stessa identica idea: diffondere sui social le immagini che mostrano gli effetti che avrebbe una legge tanto “cieca”. Eccone un paio:

 

Iniziative così originali sono già di per sé una #bellastoria. Che ne pensi?  Condividila se vuoi contribuire ad aprire un dibattito sui social attorno questo tema.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA: multa e prigione ai trans che sbagliano il bagno