Torturava i cani: condannato a 28 anni

Nevada: venticinquenne sbattuto in galera per aver torturato e ucciso brutalmente diversi esemplari. Le parole del giudice: mai vista tanta violenza

Il video che documenta il caso di un canile abusivo denunciato da Striscia la Notizia

 

Quando la cameriera del Motel Super 8 è entrata nella stanza del mostro – dopo giorni che l’uomo rifiutava l’accesso agli uomini delle pulizie – non poteva credere ai suoi occhi: un vero e proprio incubo vedere la testa (decapitata) di un cane e chiazze di sangue ovunque. Dalla denuncia in seguito a questo brutto episodio partono le indagini a carico di Jason Brown, venticinquenne, accusato di tortura e soppressione di animale: si scoprono almeno altri 6 cani rimasti vittima innocentemente della follia di questo giovane. Il giudice dello stato del Nevada applica il massimo della pena per questo genere di reato – 4 anni di reclusione – ma ha l’accortezza di moltiplicarla per ciascuno dei casi accertati.

Risultato: 7×4= 28 anni. Sono quelli che dovrà trascorrere dietro le sbarre.

Tralasciamo tutti gli altri macabri particolari che riporta la cronaca statunitense in queste ore; vi bastino le parole che il giudice, al momento di pronunciare la sentenza, ha rivolto al condannato:

Le immagini che ho visionato non le dimenticherò mai. La crudeltà, il sadismo che hai mostrato è semplicemente scioccante!

Di certo, assicurare alla giustizia senza alcuna pietà chi non ne ha avuta nei confronti di creature indifese è una #bellastoria. E visti i continui casi di orrore verso gli animali di cui la cronaca ultimamente riporta, siamo curiosi di sapere che cosa ne pensate.

Se possibile, condividete questo articolo per allargare il dibattito. Grazie!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Torturava i cani: condannato a 28 anni