“Non uscire con gli amici!” Condannato per stalking

La sentenza è del Tribunale di Firenze. I giudici hanno applicato ai danni dell'accusato l'articolo 612 bis del codice penale.

Una brutta storia di stalking raccontata da Le Iene

 

Un giovane è stato condannato dalla sezione penale del Tribunale di Firenze per stalking, reo di avere impedito ripetutamente alla fidanzata di frequentare i propri amici. La storia, raccontata su Il Sole 24 Ore di ieri da Andrea Moramarco, riguarda una sentenza dell’aprile scorso dove i giudici hanno applicato ai danni dell’accusato l’articolo 612 bis del codice penale, denominato “Atti persecutori. Stalking” perché la condotta, un atteggiamento giudicato troppo possessivo, avrebbe sottoposto la vittima a uno stress psicofisico causato da insulti e prevaricazioni del tutto immotivati, tali da “alterare le abitudini di vita”.

La legge punisce “con la reclusione da sei mesi a quattro anni chiunque, con condotta reiterata, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria…“; in più la pena “…è aumentata se il fatto è commesso dal coniuge legalmente separato o divorziato o da persona che sia stata legata da relazione affettiva alla persona offesa.

Una #bellastoria, ma che sicuramente farà discutere e per questo merita di essere condivisa, per raccogliere anche attraverso i social network l’opinione di chiunque si sia trovato o si trovi in una situazione simile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“Non uscire con gli amici!” Condannato per stalking