Malata di cancro: INPS non transige. Ma ha ragione lei

Chiara risultava "assente ingiustificata" a una visita di controllo. La cosa l'ha fatta arrabbiare tanto che è riuscita ad avere giustizia

Un video tratto da Le Iene, che racconta bene il problema.

 

Ecco una storia che tutti dovrebbero conoscere.

Chiara Dossi, sociologa, è malata di linfoma di Hodgkin ed è costretta a seguire cicli di radio e chemioterapia. Un giorno, si vede recapitare a casa una lettera da parte di INPS che le intima di presentarsi nella sede più vicina con tutta la documentazione comprovante la malattia. Motivo: risultava non essere in casa durante una visita di controllo.

La reazione di Chiara è tutta sintetizzata in un amarissimo post sul proprio profilo facebook, dove ogni giorno tantissimi amici esprimono solidarietà e le danno coraggio.

” Dite che non l’abbia sentito perché ho fatto una chemio due giorni prima e di solito i due/tre giorni successivi li passo abbracciando la tazza del cesso o, in alternativa, il cusino? Effettivamente son qui che faccio festa con champaghe e fragole, tra un minuto in cui dormo e ore in cui mi contorco dal mal di stomaco…”

è solo uno dei passaggi più drammatici dello sfogo.

Possibile che mi costringano a presentarmi per una verifica a Trento, in un ufficio pubblico, mentre i medici mi proibiscono di spostarmi e di rimanere in luoghi chiusi con altre persone, per via delle mia difese immunitarie deboli? Si domanda.

Ma Chiara è una che affronta quotidianamente un avversario ben più ostico della rigida burocrazia, per cui decide di iniziare una battaglia parallela contro questa norma assurda.

Beh, la bella notizia è che qualche settimana fa, grazie alla sua tenacia, l’Istituto regionale ha deciso di cambiare il protocollo e concedere ai malati gravi, la cui condizione sia regolarmente certificata, la libertà di muoversi e poter stare all’aria aperta quando ne hanno la voglia o, meglio, la possibilità. In suo onore, è stato chiamato “protocollo Chiara“.

Abbiamo il massimo dell’ammirazione per questa donna e siamo felici di poterle dedicare la #bellastoria di oggi, invitandovi a condividerla e a farle, insieme ai nostri, i migliori in bocca al lupo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Malata di cancro: INPS non transige. Ma ha ragione lei