Guida pediatrica al regalo giusto per i bimbi

No alle armi e ai fuori stagione. Meglio giochi creativi, e via libera agli animali domestici ma con criterio. Le regole del pediatra, suddivise per età

Video AskaNews

Vietate le armi e i giochi “fuori stagione”. Via libera a pacchi e pacchetti, incartati con cura. I bambini, infatti, si divertono a fantasticare e scartare.

pannolino-foto

Guarda come si cambia un pannlino

A Natale, poi, meglio scegliere giochi che alimentano la creatività e siano adatti alle diverse età.

A stilare per ‘Sos pediatra’ la mini-guida del regalo di Natale ideale per i bambini è il pediatra di Milano Italo Farnetani, che per la gioia dei piccoli promuove la scelta di un animale.

Il pesce rosso è più semplice da gestire, un cagnolino è più impegnativo, mentre il gatto è un animale domestico che tutte le famiglie, con un minimo di buona volontà, possono avere: è autosufficiente, non va portato fuori e, se controllato periodicamente, non è un rischio per la salute dei bambini. Il bimbo si sentirà meno solo, fin da piccolo si abituerà a trattare con gli animali e a prendersene cura, rispettandoli. I genitori inoltre possono capire se ha qualche difficoltà relazionale

E il cane?

È molto amato dai bambini, ma è molto più impegnativo. Invece con l’attuale impostazione che porta molte famiglie a fare vacanze brevi, non c’è neanche problema della gestione del gatto durante l’estate e, quindi, il rischio di abbandono”. L’animale domestico in generale ha un effetto terapeutico per il bambino, sia quando sta male, sia quando sta bene fisicamente ma magari è un po’ giù

E per gli altri?

Fino ai 2 anni i bambini sono nel periodo ‘senso-motorio’, quindi ameranno giochi colorati, sonori o luminosi, con versi di animali o musiche allegre. Inoltre a 2 anni iniziano i rituali di addormentamento, quindi sono amati i peluche morbidi, da abbracciare, e le lucine tenui per illuminare leggermente la stanza

Tra i 2 e i 5 anni è l’età in cui si replicano le attività dei grandi. “Macchinine, garage, barca da pesca, cucina, spesa al mini-supermencato, trattore saranno apprezzati. L’ideale è qualcosa che ricordi le passioni dei genitori. Bene anche pennarelli e colori”.

Dai 4 anni via libera ai giochi da pavimento: sdraiati sul tappeto di casa a pancia in giù i piccoli possono montare, smontare, far correre palline e auto, muovere cuccioli in viaggio in castelli misteriosi, da soli o ancora meglio in compagnia. Dopo i 3 anni, infatti, i bambini amano stare con i coetanei, e mettere a disposizione un gioco da fare insieme agli altri nei pomeriggi invernali è un’ottima idea

Meglio eliminare invece pugnali, spade, pistole e mitra di plastica:

Armi finte e oggetti che presuppongono la violenza sono da evitare a ogni età

Dopo i giochi da pavimento nella classifica del pediatra troviamo quelli da tavolo, per i più grandicelli: dai 6 anni in poi

Giochi che permettono di divertirsi in compagnia di bambini o adulti, meglio se con i genitori. Il gioco così non sarà una forma di chiusura per il bambino, ma un modo di aggregazione e inserimento nella vita di relazione. Come indicazione generale, i giochi da tavolo sono graditi a tutti, le bambole e i cuccioli morbidi sono il regalo preferito dalle bambine, mentre automobiline e trenini lo sono per i maschietti

Vietati invece i giocattoli fuori stagione, tipo mini-tavole da surf, pinne e maschera o altro.

E’ una delusione troppo grande quella di dover riporre il dono in attesa di ‘tempi migliori

Occhio infine ai giochi con pezzi troppo piccoli

Specie sotto i 3 anni: c’è il rischio che vengano ingeriti o inalati

Per i più grandi, infine,

Via libera a Internet, tablet o smartphone, ma anche videogame: saranno apprezzatissimi

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Guida pediatrica al regalo giusto per i bimbi