Bimba ha tumore, colleghi cedono al papà le loro ferie

Jonathan Dupré non aveva più giorni per stare accanto alla sua bimba gravemente malata. Ma la solidarietà dei colleghi gli ha regalato 350 giorni per seguirla nella chemioterapia

Fonte: AskaNews

Una colletta meravigliosa, nata spontaneamente tra i colleghi di Jonathan Dupré, 31enne francese di Neufchâtel-en-Bray, per permettergli di stare accanto alla figlioletta malata di tumore.

Naelle, 5 anni, è affetta da un tumore al rene e deve sottoporsi a cicli di chemioterapia. Suo papà Jonathan dopo la scoperta del cancro un anno fa,  aveva esaurito i suoi giorni di ferie. Ma in Francia una legge del 2014, la Legge Mathis,  consente ai lavoratori di cedere giorni di ferie a un collega con figlio gravemente malato. E così l’uomo si è ritrovato con 350 giorni di ferie,  frutto dell’amore e della solidarietà altrui. Una #bellastoria di amicizia e sostegno, che è importante non solo conoscere, ma anche condividere su Facebook.

E da noi?

Il D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 151, entrato in vigore il 24 settembre 2015, prevede “la possibilità per i lavoratori di cedere, a titolo gratuito, ai colleghi, dipendenti dallo stesso datore di lavoro, che svolgono mansioni di pari livello e categoria, i riposi e le ferie maturati, con esclusione dei giorni di riposo e di ferie minimi garantiti dalla legge, al fine di assistere i figli minori che, per le particolari condizioni di salute, hanno bisogno di assistenza e cure costanti da parte dei genitori”.

Si tratta di una novità recentissima. Però ci piace pensare che qualcuno di voi abbia già qualche #bellastoria da raccontarci. Fatelo scrivendo a bellastoria@dilei.it

Saremo felici di pubblicarle!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bimba ha tumore, colleghi cedono al papà le loro ferie