Terremoto: Il cane che non voleva lasciare casa e l’anziana imprigionata

Dal cane Bravo che non voleva lasciare casa, all’anziana sotto le macerie: dal terremoto arrivano anche storie di speranza e coraggio

Continuano gli aggiornamenti sul terremoto che ha messo in ginocchio in centro Italia, soprattutto ora che si scava fra le macerie. E mentre Amatrice, Arquata del Tronto e Accumoli piangono le tante vittime, c’è ancora spazio per la speranza e la voglia di andare avanti. A darla sono le tante piccole storie che emergono dal disastro. Una è quella del cane Bravo. La sua casa stava crollando, ma lui, da vero cane da guardia, non ha voluto lasciarla. Insieme a lui, sotto le macerie, anche i padroni di casa, rimasti intrappolati.

Quando i soccorsi sono arrivati, Bravo è stato il primo della famiglia a venire estratto. La zampa posteriore ferita però non ha impedito al cane di rimanere accanto alle macerie della sua casa e, quando i soccorritori hanno provato ad allontanarlo lui è tornato indietro ringhiando a chi osava avvicinarsi al punto in cui si trovavano i suoi padroni. Alla fine anche il resto della famiglia è stata salvata e solo in quel momento, quando tutti venivano caricati sull’ambulanza, Bravo si è lasciato accarezzare da un carabiniere e ha accettato di farsi curare la zampa ferita.

Colpisce anche la storia dell’anziana signora finita sotto le macerie del terremoto, tranquillizzata da un soccorritore che le è rimasto accanto tutto il tempo, parlando con lei e consolandola. La vecchietta spaventata e con un filo di voce ha spiegato che riusciva a respirare poco, ma che soprattutto doveva andare in bagno. Di fronte a quelle parole ingenue il soccorritore ha sorriso e ha rassicurato la signora come poteva. “Ora arrivano i soccorsi” le ha detto “Lo so che è brutto dirlo, ma se lei deve fare la pipì, non si preoccupi, la faccia, la faccia!”. Alla fine la signora coraggiosa è stata salvata, così come Samuele e Leone, scampati grazie alla prontezza della loro nonna che li ha nascosti sotto il letto alle prime scosse.

Terremoto: Il cane che non voleva lasciare casa e l’anziana imp...